Verona-Spal

Nel match contro la Spal, il Verona centra una facile vittoria per 3-0. La doppietta di Di Carmine e il gol di Faraoni fanno capitolare i già retrocessi ferraresi.

LE DUE SQUADRE

Juric torna alla difesa a 3, cambiando modulo rispetto alla batosta contro la Lazio. Nel centrocampo a 4 dell’Hellas, sono Veloso e Amrabat a gestire il pallino del gioco, con Eysseric e Pessina a sostegno di Di Carmine.

Di Biagio, rispetto alla sfida contro il Torino, passa a un 4-3-3 più offensivo, per cercare la prima vittoria in queste gare dopo lo stop. In avanti il tecnico sceglie Tunjov e Strefezza per agire ai lati di Petagna.

FORMAZIONI

VERONA 3-4-2-1

Radunovic; Di Marco, Gunter, Faraoni; Lazovic, Veloso, Amrabat (dall’89’ Badu), Borini (dall’84’ Zaccagni); Eysseric (dall’89’ Salcedo), Pessina; Di Carmine (dal 75′ Pazzini).

All. Juric.

A disposizione: Berardi, Silvestri, Terracciano, Stepinski, Badu, Pazzini, Felipe, Zaccagni, Salcedo, Verre.

SPAL 4-3-3

Letica; Fares (dal 45′ Iskra), Bonifazi, Salamon, Tomovic; Dabo, Valdifiori (dal 45′ Murgia), Valoti (dal 45′ D’Alessandro); Tunjov (dal 75′ Di Francesco), Petagna, Strefezza (dall’84’ Horvath).

All. Di Biagio.

A disposizione: Missiroli, Kryeziu, Murgia, Thiam, Felipe, D’Alessandro, Iskra, Meneghetti, Horvath, Vicari, Di Francesco, Cionek.

PRIMO TEMPO

I padroni di casa non intendono fare sconti. Al 7′, gli scaligeri passano subito in vantaggio, con il colpo di testa di Di Carmine. Il numero 10 prende bene il tempo, sul traversone di Lazovic, e batte Letica.

Passano quattro minuti e il centravanti dei gialloblu trova la doppietta personale. Il traversone proviene ancora da sinistra, ma questa volta è Di Marco a mettere un pallone invitante a centro area. Di Carmine coglie anche questa occasione, anticipando Fares e toccando il pallone, che si insacca nella porta difesa da Letica.

All’inizio molto vivace, segue una seconda fase di gara con ritmi più bassi, con i ferraresi che sembrano completamente in balia degli avversari. Fino allo scadere del primo tempo non ci sono altre particolari occasioni. Poi, al 43′, Di Carmine torna a rendersi pericoloso, con un tiro di piatto da buona posizione, che Letica riesce a sventare.

SECONDO TEMPO

L’Hellas riparte subito forte e trova la rete del 3-0 con Faraoni. Sul calcio d’angolo, calciato da Di Marco, il difensore svetta più in alto di tutti e insacca di testa.

Nonostante il punteggio, i padroni di casa continuano il loro pressing. Al 53′ vanno al tiro prima Borini e poi Pessina, ma questa volta Letica riesce a opporsi a entrambi i tentativi. Al doppio brivido dei veneti segue un’altra fase in cui i ritmi non sono particolarmente alti, con la Spal ancora molto spenta.

Juric, al 75′, manda in campo Pazzini, che oggi giocherà una delle ultime partite con la maglia del Verona. I padroni di casa amministrano il loro vantaggio fino alla fine della gara. Per gli scaligeri arriva un brivido al minuto 83. La Spal riesce a impostare una buona azione d’attacco, che si conclude con il tiro di D’Alessandro, respinto da Radunovic.

MARCATORI

7′ e 11′ Di Carmine, 47′ Faraoni

AMMONIZIONI

Eysseric, Dabo

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20