Le parole di Clotet alla vigilia della gara contro il Cosenza

Pep Clotet e Baroni hanno parlato prima di Brescia-Reggina, gara che si disputerà martedì 16 marzo alle 19. Ecco le loro parole.


Brescia-Reggina, probabili formazioni e dove vederla

Cosa hanno detto Clotet e Baroni?

Le parole di Clotet (da bresciacalcio.it)

In questo momento dobbiamo ragionare nel breve e pensare partita dopo partita, sono felice che la squadra abbia recepito il concetto. Stiamo lavorando molto su noi stessi, cercando di acquisire una sempre più definita identità. Da quando sono arrivato abbiamo lavorato sodo ogni giorno. Sono a completa disposizione del gruppo e il mio obiettivo è quello di far rendere tutti al massimo. Questo non è il Brescia di Clotet, ma il Brescia che tutti coloro che tengono alla maglia vogliono. Mi piace una squadra offensiva, aggressiva, che gioca in verticale, intelligente e che dia tutto se stesso. Lavorerò per questo. Il calcio sta nella testa. Un’idea provoca un’azione, un insieme di azioni si tramuta in mentalità e questi concetti sostengono il rendimento e danno un’identità di squadra. Quanto più lavoriamo insieme, più ci conosciamo e capiamo il calcio che possiamo esprimere.

Le parole di Baroni (da tuttoreggina.com)

Il Brescia ha delle mezz’ali di categoria superiore, è un organico con grandi qualità tecniche. Sicuramente dobbiamo essere bravi a gestire il loro palleggio e le loro transizioni. E’ una squadra che ha trovato fiducia nei risultati, servirà una prova di altissimo livello, ma sappiamo di poterla fornire: io devo essere bravo a cogliere i calciatori che hanno più risorse dal punto di vista fisico e mentale, abbiamo un solo allenamento per preparare la partita. Ma ci sono poi tante partite e tanti punti in palio, vincere le partite in B non è mai facile. Dobbiamo mettere dentro tanti risultati importanti, ma c’erano anche prima di Pisa e Monza. Ogni partita è aperta a ogni risultato, la Reggina deve presentarsi nelle migliori condizioni, il Brescia è in salute e ha calciatori molto importanti: è una gara complicata per noi, dobbiamo farla diventare difficile anche per loro“.

Situazione infortuni? Montalto è completamente recuperato, si è allenato senza interrompere mai la seduta. Anche lui deve recuperare il terreno perduto ma più da un punto di vista mentale. Ha perso qualche allenamento per un problema alla schiena, alla cervicale, in seguito al dolore intercostale che gli ha fatto saltare qualche partita. Kingsley è tra i convocati: non so se partirà subito, ma sta bene e sarà della partita. L’esclusione di Menez? Non deve rappresentare un problema questa esclusione, io ho a che fare con un gruppo. Lui deve fare un passo verso le esigenze che ha la squadra. A parte Crimi e Folorunsho, Di Chiara non è al meglio, ma lo portiamo con noi e lo valuteremo nella rifinitura. Gli altri sono fuori per scelta tecnica“.


Frosinone- Brescia 0-1: una nuova sconfitta per i gialloblù

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20