fbpx
Settembre18 , 2021

Victor Campenaerts: vince la 15 tappa della Corsa Rosa

Related

Yamaha si prepara per lo sbarco in Moto2

Sottotraccia, i costruttori stanno tornando nella classe media del...

Superbike Barcellona: Sykes distrugge tutti in Superpole

Tra i due litiganti, il terzo gode. Con uno...

Nizza-Monaco: pronostico e possibili formazioni

L'Allianz Riviera ospita domenica 19 settembre un attesissimo Derby...

Belenenses-Gil Vicente: pronostico e possibili formazioni

Cercando di risalire dal fondo della classifica, il Belenenses...

Real Sociedad-Siviglia: pronostico e probabili formazioni

La Real Sociedad e il Siviglia si affronteranno domenica...

Share

Victor Campenaerts (Qhubeka Assos) si è lanciato per raggiungere e superare Oscar Riesebeek (Alpecin-Fenix)riuscendo a vincere domenica 23 Maggio 2021 la tappa numero 15 del Giro d’Italia. Egan Bernal e i contendenti alla classifica sono arrivati ​​al traguardo senza cambiamenti in classifica generale. Per il team Qhubeka Assos si tratta della terza vittoria dopo Giacomo Nizzolo e Mauro Schmid.


Lorenzo Fortunato: vince la 14 tappa del Giro D’Italia


Victor Campenaerts: una fuga devastante

La vittoria è stata la terza in gara della sua squadra e la prima del belga da quasi due anni. La coppia aveva attaccato fuori dalla fuga della giornata negli ultimi 20 km, lavorando insieme per respingere un gruppo di inseguitori prima di contestare uno sprint a due per gli onori di tappa. “È stato fantastico” ha detto Campenaerts. “Con la squadra a colazione ci eravamo detti: “Cosa possiamo fare per rendere questo Giro più grande per la squadra?’ Due vittorie sono state incredibili, tre vittorie sono semplicemente epiche”. Nikias Arndt (DSM) ha vinto il calcio per il terzo dal gruppo di inseguitori.

Egan Bernal (Ineos Grenadiers) e tutti i velocisti del GC sono arrivati ​​insieme. Con un palcoscenico mostruoso in arrivo oggi 24 Maggio 2021 tutti i favoriti hanno raffreddato i loro jet in attesa di ciò che verrà. Non sono state apportate evidenti modifiche alla classifica.

Giro d’Italia: cosa è successo?

Campenaerts aveva forzato il gruppo in attacco a circa 20 km dalla fine. Dopo aver visto una serie di tentativi di liberarsi dalla fuga di 15 corridori della giornata il 29enne ha svolto una mossa che ha funzionato con solo Riesebeek in grado di seguirlo dopo uno sforzo poco riuscito da Albert Torres (Movistar). Con Qhubeka Assos e Alpecin-Fenix ​​che avevano entrambi numeri nel gruppo dietro Riesebeek e Campenaerts sono stati in grado di sfruttare al massimo le esitazioni nell’inseguimento tirando fuori un gap di 20 secondi negli ultimi cinque chilometri.

Campenaerts ha reagito a una serie di impennate di Riesebeek prima di fare una mossa coraggiosa negli ultimi 3 km. Il pilota Qhubeka-Assos è rimasto a penzoloni di circa 50 metri davanti a Riesebeek per diversi minuti solo che l’olandese lo ha tirato indietro nel chilometro finale per impostare lo sprint. Riesebeek lo ha portato fuori traettoria ma Campenaerts lo ha aggirato negli ultimi 100 metri per rivendicare la vittoria. “Questa è stata un’opportunità irripetibile” ha detto Riesebeek sconsolato. “Ho commesso degli errori ovviamente ma andava davvero forte. È difficile dire qualcosa di buono, ma sono davvero deluso”.

Victor Campenaerts: cosa ha detto il corridore?

Campenaerts ha parlato delle difficoltà che il team manager Doug Ryder ha dovuto affrontare durante la bassa stagione, durante il quale la squadra ha quasi abbandonato a causa della perdita del title sponsor NTT. “Siamo andati all-in per oggi perché era l’ultima possibilità per la squadra di ottenere un buon risultato con la squadra che abbiamo all’inizio”, ha detto Campenaerts. “Abbiamo preso i tre ragazzi in fuga ed eravamo tutti impegnati e abbiamo ottenuto tutti un buon risultato e alla fine ho agguantato la vittoria. Abbiamo gareggiato con “Ubuntu” (riferendosi al team mtoto). “Io sono perché noi siamo” quindi abbiamo cercato di dare tutto l’uno per l’altro.

“Noi del team Qhubeka Assos, abbiamo avuto difficoltà a sopravvivere ma siamo rimasti vivi. Tre grandi vittorie al Giro, questa è una straordinaria opportunità per Douglas (Ryder) di ottenere un nuovo grande sponsor per la squadra. Ma continuiamo a correre per Qhubeka con lo scopo più grande di cambiare il mondo con le biciclette”.

Il brutto incidente all’inizio della gara

Emanuel Buchmann (Bora-Hansgrohe) è stato una delle tante vittime in un grande incidente nei primi chilometri della tappa. Decine di motociclisti sono caduti su una stretta strada rialzata costringendo gli organizzatori a sospendere la gara per circa 25 minuti mentre i medici assistevano alla scena. Ruben Guerreiro (EF Education-Nippo), Jos van Emden (Jumbo-Visma), Natnael Berhane (Cofidis) e il contendente GC Buchmann hanno tutti abbandonato a causa degli infortuni subiti. Buchmann aveva iniziato la tappa al sesto posto assoluto a 2:36. La gara alla fine è stata ripresa e la fuga di 15 piloti si è formata rapidamente e ha fatto ritornare ad essere protagonista la strada ottenendo un vantaggio di oltre 12 minuti.

Pagina Twitter Giro d’Italia: https://twitter.com/giroditalia?ref_src=twsrc%5Egoogle%7Ctwcamp%5Eserp%7Ctwgr%5Eauthor

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20