Decima e ultima giornata del girone di andata del campionato di serie A. Vittorie importanti per il Sassuolo, la Roma, la Fiorentina e la Juventus che mantiene la testa della classifica e allunga sul Milan fermato in casa dall’Empoli Ladies. In virtù della classifica già acquisita prima della sosta natalizia, la Juventus Women si era già laureata campione d’inverno. Con la vittoria sul Tavagnacco salgono a 6 i punti di vantaggio sulla Fiorentina seconda.

Calcio Femminile Serie A. Classifica e risultati


Orobica Bergamo – Fiorentina Women 1-4

Nulla può l’Orobica Bergamo contro una straripante Fiorentina. Viola in vantaggio dopo 10′ con Ilaria Mauro. Il cross di Alia Guagni dalla destra viene raccolto dentro l’area piccola e messo dentro. Passano solo 9 minuti e arriva la doppietta. Ancora Ilaria Mauro, questa volta di testa. Partita densa di emozioni nei primi venti minuti a ridosso dei quali arriva anche il gol delle padrone di casa con Muya. Vuole chiudere presto l’incontro la squadra di Mister Cincotta e al 6′ porta a 3 le reti all’attivo. De Vanna insacca un preciso rasoterra concretizzando un passaggio di Tatiana Bonetti. Al 30′ entra in campo Paloma Lazaro che 6 minuti più tardi mette il sigillo sul poker della Fiorentina con un tiro dagli 11 metri dopo una ottima azione di Thogersen.

Orobica Bergamo: Lonni, Milesi, Zanoli, Foti, Merli, Brasi, Visani, Marolt, Hilaj, Muya.
A disposizione: Milesi G., Salvi, Vavassori, Campana, Mandelli, Magni, Pilato, Kalasic, Cortesi.

Fiorentina Women: Ohrstrom, Vigilucci, Tortelli, Agard, Fusini, Guagni, Adami, Mascarello, Bonetti, De Vanna, Mauro.
A disposizione: Cordia, Arnth, Parisi, Ripamonti, Morreale, Tinti, Philtjens, Thogersen, Lazaro


Pink Bari – As Roma 0-3

La Roma ribadisce la supremazia sulla squadra pugliese dopo la vittoria in Coppa Italia, per la verità meno facile di quanto invece accaduto oggi. Parte subito forte la Roma, dopo 5 minuti è in vantaggio con Agnese Bonfantini. Ancora 5 minuti e torna al gol anche Manuela Giugliano. Al rientro dopo lo stop dovuto ad infortunio, lascia partire un bel tiro da fuori area in posizione centrale che trafigge il portiere avversario passandolo sulla destra. Non si può stare tranquilli e la squadra di Betty Bavagnoli cerca il tris che chiuderebbe definitivamente l’incontro. Capitano interessanti occasioni che però non vengono concretizzate lasciando soffrire i tifosi. Il 3-0 arriverà al 72′ dopo un’azione che parte da Andressa, passa per Thestrup e si conclude con Thomas. La Roma continua il suo inseguimento al secondo posto in classifica ora occupato dalla Fiorentina con un solo punto in più. Tra due settimane sarà scontro diretto.

Pink Bari: Myllyoja; Capitanelli, Culver, Di Bari, Marrone, Torres (59′ Novellino), Zammit (79′ Ceci), Piro, Ketis,  Carp, Honkanen (61′ Manno).
A disposizione
: Mascia, Balbi, Soro, Trotta.

Roma: Ceasar; Sofia, Swaby, Pettenuzzo, Bartoli; Bernauer, Giugliano (78′ Greggi), Andressa (73′ Hegerberg); Bonfantini, Thomas, Serturini (62′ Thestrup).
A disposizione
: Pipitone, Corrado, Cunsolo, Ekroth, Ciccotti, Coluccini.


Sassuolo – Hellas Verona 4-1

Partita equilibrata per gran parte del primo tempo in cui le occasioni si dividono in misura quasi equa tra le due squadre. Fino al 37′ quando Ferrato sfrutta una non proprio felice uscita del portiere avversario e di testa porta in vantaggio il Sassuolo. Ancora di testa, allo scadere Ferrato sigla la sua personale doppietta e mette una seria ipoteca sul risultato finale. AL rientro in campo è però il Verona che si rende pericoloso e al 49′ accorcia le distanze con Cantore dopo uno scambio veloce in area con Pirone. Si potrebbe riaprire la partita ma la giornata di grazia di Ferrato chiude subito le speranze delle ospiti. Tripletta e risultato quasi al sicuro. Il Verona fallisce anche una trasformazione dal dischetto e all’86 subisce il ko definitivo con un autogol che toglie la gioia di muovere la classifica dei cannonieri a Daniela Sabatino.

Dove passare l’estate 2021? Agli Europei di calcio femminile!

Sassuolo: Lemey; Filangeri, Cutler, Molin; Lenzini, Pondini (76′ Orsi), Errico (28′ Ferrato), Dubcova K., Dubcova M; Sabatino, Pugnali (59′ Monterubbiano).  A disposizione: Lauria, Jansen, Zazzera, Labate, Santoro, Zanni. 

Hellas Verona: Forcinella; Motta (72′ Solow), Meneghini, Perin, Mella (54′ Lazzari); Glionna, Bardin (76′ Pasini), Sardu, Ledri; Cantore, Pirone.  A disposizione: Gritti, Cavalca, Salimbeni. 


Inter – Florentia San Gimignano 0-0

Unico pareggio della giornata, quello tra le due squadre che attualmente occupano posizioni di metà classifica ma che prendono il punto guadagnato come una boccata d’ossigeno. L’Inter veniva da una serie di tre sconfitte consecutive, il Florentia da due. Ad entrambe serviva assolutamente un risultato pieno ma probabilmente ha contato di più la paura di incassare una nuova sconfitta. L’Inter ha tentano in ogni modo di trovare il gol del vantaggio che non è arrivato nonostante alcune buone occasioni create nel primo tempo e il pressing sostenuto nel finale di partita.

Inter:  Marchitelli; Merlo, Auvinen, Debever, Bartonova; Brustia, Nyman, Alborghetti, Marinelli; Tarenzi, Van Kerkhoven.
A disposizione: Aprile, Quazzico, D’Adda, Capucci, Baresi, Goldoni, Pandini, Norton, Santi.

Florentia San Gimignano: Schroffenegger; Ceci, Nocchi, Bursi, Re, Rodella, Vicchiarello, Dupuy, Dongus, Imprezzabile, Roche.
A disposizione: Lipman, Abati, Lotti, Martinovic, Leoni, Pirriatore, Toomey, Tampieri

Tavagnacco – Juventus Women 1-5

Inizio di gara sorprendente, nonostante la Juventus si proponga in avanti da subito è il Tavagnacco a passare in vantaggio. Al 19′ Chandarana conclude con un gran tiro battendo il portiere bianconero Bacic. Dopo un primo momento di smarrimento si scuote la squadra bianconera e al 32′ costringe al fallo in area Kunisawa su Cernoia. Sul dischetto bomber Girelli che spiazza il portiere e pareggia. Tre minuti dopo Maria Alves fa filtrare in area una palla sulla quale arriva Martina Rosucci in scivolata ed è 2-1. Nella ripresa arriveranno gli altri 3 gol. Quello di Maria Alves al 54′, di Cernoia all’85’ e soprattutto il gol all’esordio del neo acquisto Zamanian.

Calciomercato serie A: Zamanian alla Juventus Women

Tavagnacco: Capelletti; Kato, Kunisawa, Veritti, Donda (57′ Blasoni); Chandarana, Brignoli (69′ Tibaut), Puglisi, Babnik (75′ Kongouli); Benedetti, Ferin.  A disposizione:Nicola, Gardel, Polli, Covalero, Pozzecco, Milan

Juventus Women: Bacic; Hyyrynen, Gama, Sembrant, Boattin; Pedersen, Caruso (46′ Bonansea), Rosucci; Cernoia, Girelli (75′ Staskova), Maria Alves (57′ Zamanian).  A disposizione: Galli, Sikora, Franco, Panzeri, Salvai, Tasselli

Milan – Empoli Ladies 1-2

La sorpresa della settimana arriva dal Brianteo. In casa del Milan, l’Empoli Ladies porta via i tre punti che la portano al sesto posto. Ma soprattutto relegano le rossonere al quarto posto. La squadra di Ganz, con una partita ancora da giocare è a -4 dalla Roma. Il primo tempo si chiude a reti inviolate e sostanzialmente in equilibrio. Parità che viene rotta al 54′ dal vantaggio toscano con Prugna. Effettua tutti i suoi cambi Ganz ma all’82’ arriva il raddoppio dell’Empoli con Di Guglielmo. Solo all’88 il Milan riesce ad accorciare le distanze, ma non ci sarà più tempo per raggiungere il pareggio. Lunedi 20 gennaio la prossima gara sarà contro la Roma, incontro importante per definire le forze tra due pretendenti ad un posto in Champions il prossimo anno

Milan: Korenčiová; Vitale, Hovland, Fusetti, Tucceri; Mauri, Carissimi (11’st Jane), Čonč (24’st Heroum); Bergamaschi, Giacinti, Žigić (17’st Longo). A disposizione.: Piazza; Bellucci, Capelli, Kulis, Tamborini.

Empoli: Baldi; Prugna, Papaleo (38’st Anghileri), Garnier (42’st De Rita), Hjohlman, Simonetti, Acuti, Giatras, Di Guglielmo, Cinotti, Varriale. A disposizione.: Lugli, Boglioni, De Vecchis, Ness, Morucci, Cotrer.


Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.