Sintesi Virtus Entella-Cremonese

Virtus Entella-Cremonese, Giuseppe De Luca

Primo Tempo

Inizio molto lento da parte della Virtus Entella, ospiti che ne approfittano e dopo appena cinque minuti di gioco vanno in vantaggio grazie alla colpo da maestro di Daniel Ciofani. Cremonese che nei primi 15 minuti di gioco soffoca totalmente la manovra avversaria grazie ad un possesso palla lento e preciso. La Virtus Entella dopo il blackout iniziale riesce piano piano a rientrare in partita facendo sua la palla, grazie a scambi precisi e veloci con i quali riesce sempre a verticalizzare e portarsi nella trequarti avversaria. Durante questo spropositato dominio da parte dei padroni di casa, Ciofani è l’unico che riesce a prendersi sulle spalle la squadra grazie alla sua forza fisica con la quale recupera svariati palloni. Situazione inversa per Gustafson, il centrocampista della Cremonese compie una grave disattenzione su calcio piazzato, regalando un contropiede a De Luca che però viene contenuto dalla difesa. La Virtus Entella continua ad attaccare ma negli ultimi 15 minuti sembra essere a corto di idee, sprecando molti palloni.

SECONDO TEMPO

Nella seconda frazione di gioco di Virtus Entella-Cremonese gli ospiti alzano subito il ritmo cercando con voglia e grinta il gol. Rete che viene sfiorata da Dionisi con un destro al volo, deviato dai difensore avversari. Nessuna delle due squadre sembra in grado di dominare la partita perché ambo le compagini dopo qualche minuto di dominio totale perdono il possesso subendo per altrettanto tempo. Uno degli uomini più importanti di questa partita è sicuramente De Luca che sfiora in più occasioni la doppietta, seminando il panico nella difesa avversaria. “La zanzara” delizia i propri tifosi con svariati gesti tecnici come una rovesciata finita di poco sopra la traversa avversaria. I tifosi della Virtus Entella fanno partire i cori per il piccolo fenomeno. Sicuramente il miglior reparto della Cremonese quest’oggi è stato il centrocampo, Arini prezioso e fenomenale che riesce a recuperare palloni vitali. Negli ultimi 10 minuti di gioco succede di tutto, con svariate occasioni da ambo le parti ma sopratutto con il siluro scagliato da 30 metri di Mizzetto parato dal portiere avversario.

Il pronostico del match è stato rispettato in quanto la Virtus non ha vinto ma è finita 1-1 con il riusultato quindi UNDER 2.5.

Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.