Volata dominata dall'irlandese

L’irlandese della Bora esce indenne dalla caduta del chilometro finale, poi va a dominare la volata contro Van der Sande e Richeze

Tappa 14: San Vicente de la Barquera-Oviedo (189 km)

Sam Bennett vince la quattordicesima tappa della Vuelta a Espana 2019. L’irlandese della Bora è lesto ad evitare la caduta nel finale, riuscendo a vincere la volata a ranghi ridotti di Oviedo contro Van der Sande e Richeze

Silvan Dillier (AG2R-La Mondiale), Luka Pibernik (Bahrain-Merida), Harm Vanhoucke (Lotto-Soudal), Salvatore Puccio (Ineos), Diego Rubio (Burgos BH) e Stéphane Rossetto (Cofidis) vanno a formare la fuga di giornata, con il gruppo che concede loro 2′ di vantaggio

Il distacco si stabilizza, con le formazioni dei velocisti che mettono ognuna un uomo in testa al plotone a tirare. Ai 100 km dall’arrivo Rossetto si ferma e viene riassorbito dal gruppo, mentre i suoi compagni di fuga proseguono l’azione con 1’30” di vantaggio, ma con il plotone in forte rimonta

Ma il gruppo rallenta, facendo guadagnare altri 40” agli attaccanti. L’intenzione delle formazioni dei velocisti è quello di recuperare la fuga negli ultimi chilometri della tappa per evitare contrattacchi. Perdono contatto dal gruppo maglia rossa Latour e Madrazo, mentre torna a scendere il vantaggio dei 5 battistrada

Accelerazione nel gruppo, ai 30 dalla fine è allungatissimo. Il quintetto di testa vede così dimezzarsi il margine dal plotone, che scende a 1′. Forcing di Tim Declerq della Deceuninck, ormai il destino degli attaccanti sembra segnato

Mentre Latour tenta di rientrare sul gruppo maglia rossa, grazie al lavoro di Chevrier, Grmay si mette a tirare in testa al plotone, riducendo ulteriormente il margine del quintetto di testa. Niente da fare per Madrazo, ormai attardato dagli altri uomini di classifica

Vanhoucke passa primo al GPM, mentre nel gruppo Fulgsang prova l’attacco, stoppato immediatamente da Tony Martin. Rubio si stacca dal gruppo di testa, ma ormai il plotone li ha ripresi. Tocca quindi alle formazioni dei velocisti portarsi in testa, con la Deceuninck che più di tutte lavora nel gruppo

Ultimi 5 km con il gruppo allungatissimo e lanciato verso la volata di Oviedo. In testa al gruppo si porta la Bora Hansgrohe, con alle spalle la Deceuninck. Ma all’inizio dell’ultimo chilometro una caduta mette fuori gioco tutto il gruppo

Solo 20 corridori escono indenni dal capitombolo, e tra questi ci sono Degenkolb e Jakobsen. Ma ad anticipare tutti arriva Toshe Van der Sande, che attacca ai 500 metri dalla fine. Sam Bennett e Richeze lo seguono, e nel finale l’irlandese della Bora scavalca Van der Sande, andando a vincere la quattordicesima tappa della Vuelta a Espana 2019

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.