Fuga vincente del francese

Il francese della Deceuninck entra nella fuga di giornata, e ai 20 km dall’arrivo lascia sul posto i compagni di fuga, andando a vincere in solitaria

Tappa 19: Ávila-Toledo (163,4 km)

Complice il forte vento che spira da est, già nei primi chilometri scoppia la bagarre per accaparrarsi la fuga. Si susseguono scatti e controscatti, e alla fine il gruppo lascia andare Silvan Dillier (Ag2r La Mondiale), Domen Novak (Bahrain-Merida), Remi Cavagna (Deceuninck-QuickStep), Lawson Craddock (EF Education First), Bruno Armirail (Groupama-FDJ), Tsgabu Grmay (Mitchelton-Scott), Ben O’Connor (Dimension Data), David De La Cruz (Ineos), Nikias Arndt (Sunweb),Peter Stetina (Trek-Segafredo)

Il gruppo maglia rossa, tirato dai Jumbo Visma di Primoz Roglic, lascia a questi corridori non più di 1’30”. Poi si mettono a controllare il vantaggio per tutto il corso della tappa. Ai 70 km dall’arrivo però, complice la strada bagnata, una maxi caduta nel plotone coinvolge quasi tutti i big, tra cui Roglic e Lopez

La Movistar prova ad approfittarne, mettendo i propri uomini a tirare a tutta. Pogacar, Majka e Lopez finiscono nel primo gruppo inseguitori, a 1′ da Valverde e Quintana, mentre Roglic è addirittura nel terzo gruppo, staccato di 1’30”. Ma lo sloveno riesce prima a ritrovare le ruote del gruppo Lopez, poi insieme agli Astana rientra sul gruppo Valverde

La formazione di Unzué ferma quindi l’imboscata, perché, secondo il DS della Movistar, l’UCI non avrebbe fermato le ammiraglie, favorendo quindi i contrattaccanti. Ai 40 dall’arrivo torna quindi stabile la situazione in gruppo, mentre davanti i battistrada hanno sfruttato il caso tra i big per difendere il 1’30” di vantaggio

Nuovo forcing in testa al gruppo, con i Deceuninck Quick Step che aumentano l’andatura, facendo spezzare nuovamente il plotone. Nel ventaglio che si viene a creare Quintana e la maglia rossa Primoz Roglic, rimangono attardati, mentre tutti gli altri big si trovano nel primo gruppo

Ma per la seconda volta lo sloveno della Jumbo Visma e maglia rossa riesce a difendersi, rientrando sul primo gruppo. Ai 25 dall’arrivo Remi Cavagna tenta l’allungo sugli altri fuggitivi di giornata. Il francese trova spazio, rifilando subito una ventina di secondi ai compagni di fuga

Cavagna arriva ai 10 km dall’arrivo con 20′ sui primi inseguitori, mentre il gruppo maglia rossa si trova ad 1’30” dal francese. Alle sue spalle si muovono nel finale Craddock e Arndt, mentre ai 5 dall’arrivo il distacco del gruppo maglia rossa scende sotto il 1′

Armirail raggiunge Craddock e Arndt, ma il terzetto perde terreno da Cavagna, il quale va a vincere in solitaria a Toledo. A 20” arriva il gruppo maglia rossa, con Primoz Roglic che resta leader nonostante per ben due volte abbia perso le ruote degli altri big della generale

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20