La Roma in Europa League non riesce ad imporsi su un campo che si è rivelato più ostico del previsto non andando oltre l’1:1. Gli ospiti passano in vantaggio con Spinazzola, ma nella ripresa Leitgeb pareggia dalla distanza. Rimane tutto invariato nel girone J dove entrambe le partite finiscono in pareggio.

(di Marco Tulli) – Alle 18.55 sono scese in campo Welfsberg e Roma per il giocarsi il primo posto nel girone di Europa League. Si è giocata una partita molto fisica più che tattica. I capitolini sembrano soffrire molto la fisicità della compagine austriaca, ma trovano comunque il vantaggio nel primo tempo grazie ad un rimpallo fortunoso di Spinazzola. Il Wolfsberg rientra in campo nel secondo tempo convinto dei proprio mezzi e fiducioso di riprendere una partita che sembrava essersi messa sui binari sbagliati, complice la grande padronanza di palleggio dei giocatori giallorossi, andati in difficoltà però fin dall’inizio a causa dei ritmi elevati mantenuti dai ragazzi di mister Struber fin dal primo minuto di gioco.

Primo tempo

Partenza con il brivido per la retroguardia giallorossa a causa di uno sciagurato retropassaggio di Santon che, dopo solo 2′ minuti complica la vita a Mirante che comunque riesce a risolvere sul pressing di Niangbo. Nulla di più di tanta fisicità per i primi venti minuti. Il primo lampo arriva al minuto 21′ quando Mirante è costretto a vestire i panni del supereroe e tenere il risultato inchiodato sullo 0 a 0 con una grandissima parata sul colpo di testa di Ritzmaier. I primi 25′ sono molto complicati per la Roma che accusa molto la pressione portata dagli avversari. La Roma prova a tirare fuori la testa ma lo fa timidamente. Riesce lo stesso a passare in vantaggio alla prima occasione disponibile.

La Roma "B" non convince, 1a1 in Europa League contro il Wolfsberg. Vantaggio della Roma con Spinazzola
Leonardo Spinazzola porta in vantaggio la Roma con un rimpallo favorevole

Vantaggio davvero fortunato quello trovato dai giallorossi al minuto 27′. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Pastore, Spinazzola impatta di testa, il pallone viene respinto da Ritzmaier ma carambola nuovamente sul corpo di Spinazzola, attraversa tutta l’area di rigore e finisce in rete sotto gli occhi increduli della retroguardia di casa.

I ritmi calano intorno al trentesimo di gioco e solo qualche conclusione velleitaria accompagna le squadre negli spogliatoi.

Secondo tempo

La prima occasione del secondo tempo è di Zaniolo su assist di Kalinic che, dopo aver controllato egregiamente il pallone in area, lo appoggia all’indietro e serve l’assist per il classe 2000 Zaniolo che calcia, ma è reattivo Kofler che nega la gioca del raddoppio ai giallorossi. Sul cambio di fronte il Wolfsberg trova il pareggio con un sinistro meraviglioso di Leitgeb. Il pallone viene perso malamente da Spinazzola e recuperato subito dall’offensiva austriaca e, viene calciato dal numero 16 insaccandosi sotto l’incrocio dei pali con Mirante che può solo toccare appena.

La Roma "B" non convince, 1a1 in Europa League contro il Wolfsberg.
Esultanza dei padroni di casa per il gol del pareggio.
Esultanza dei padroni di casa per il gol del pareggio
La Roma "B" non convince, 1a1 in Europa League contro il Wolfsberg. Duro contrasto a metà campol.
Contrasto di gioco a metà campo

La Roma sembra aver accusato il colpo e continua a soffrire la fisicità dei giocatori del Wolfsberg, ma sul piano tecnico è superiore agli avversari e grazie ad un discreto giro palla cresce pian piano arrivando a concludere verso la porta di Kofler varie volte, tutte però di poco conto. Il pressing austriaco si fa asfissiante e, al minuto 75′ a guidare l’offensiva austriaca è il solito Ritzmaier in contropiede. Ritzmaier che dalla distanza prova ad impensierire Mirante, con il pallone che però finisce di poco alto sopra la traversa.

La partita termina al 93′ con l’unico vero brivido del secondo tempo per i padroni di casa.Kolarov subentrato a gara incorso mette un pallone rasoterra insidioso per Kofler che, non riesce a bloccare, ma fortunatamente per lui nessun attaccante giallorosso si è fatto trovare pronto per il tapin vincente che avrebbe avuto il sapore amaro della beffa vista la gara disputata dagli uomini di mister Struber .

Tabellino

Wolfsberg (4-1-3-2): Kofler; Novak, Sollbauer, Rnic, Schmitz; Leitgeb; Schmid, Liendl (Schmerbock 88′), Ritzmaier (Wernitzing90+2); Weissman (Schmidt 81′), Niangbo. Allenatore: Struber

Roma (4-2-3-1): Mirante; Santon, Fazio, Mancini, Spinazzola (Kolarov 80′); Diawara, Cristante (Veretout 82′); Kluivert, Pastore (Antonucci 77′), Zaniolo; Kalinic. Allenatore: Fonseca

Marcatori: Spinazzola 27′ (ROM), Liendl 51′ (WOL)

Ammoniti: Sollbauer 19′ (WOL), Cristante 32′ (ROM), Zaniolo 54′ (ROM), Diawara 67′ (ROM), Kluivert 84′ (ROM)

Espulsi:

Arbitro: Tiago Bruno Lopes Martins (Portoghese)

Recupero: 0′ Pt,

Stadio: UPC Arena di Graz

Per leggere altre notizie di sport clicca qui.

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.