fbpx
Settembre18 , 2021

Women’s Six Nations, il rugby femminile si prepara

Related

Belenenses-Gil Vicente: pronostico e possibili formazioni

Cercando di risalire dal fondo della classifica, il Belenenses...

Real Sociedad-Siviglia: pronostico e probabili formazioni

La Real Sociedad e il Siviglia si affronteranno domenica...

Maiorca vs Villarreal: pronostico e possibili formazioni

Ancora alla ricerca della prima vittoria della stagione della...

GP Misano Moto3: Migno primo tra i brividi in FP3

Il sabato della Moto3 qui a Misano si apre...

Tottenham Hotspur-Chelsea: pronostico e possibili formazioni

Dopo aver avuto risultati contrastanti nei loro incontri europei...

Share

Le discriminazioni che si verificano all’interno del mondo dello sport sono vergognose. Oltre ad essere senza fondamento risultano ormai obsolete in quanto viviamo in una società che si ritiene moderna. Episodi di razzismo, sessismo, omofobia e misoginia non dovrebbero più accadere. Sporcano di una macchia indelebile anche ciò che dovrebbe essere pulito come lo sport. Il rugby femminile è una delle vittime ingiustificate di queste discriminazioni. Chi l’ha detto che un appassionato di rugby maschile non può seguire anche la variante femminile? Molto spesso è ciò che accade agli sport nei quali a farla da padrona sono gli uomini, vedi il calcio. In realtà il rugby femminile è davvero ben strutturato così come i suoi tornei, così come la Women’s Six Nations.


Rugby femminile vietato alle donne trans?


Women’s Six Nations, come funziona?

Women’s Six Nations è questo il nome del torneo femminile di rugby che si disputerà dal 3 al 25 aprile 2021 e che vedrà coinvolte diverse nazionali. La competizione sportiva è suddivisa nel seguente modo: gruppo A che comprende Inghilterra, Italia e Scozia. Gruppo B che è invece formato da Francia, Irlanda e Galles. Ogni squadra disputerà due partite, una di andata e una di ritorno che le permetteranno di qualificarsi per l’incontro successivo. Durante l’ultimo weekend si decideranno il primo, il secondo e il terzo posto.

Negli anni il rugby femminile si è molto evoluto e come altri sport che riguardano le donne, dovrebbe essere presentato e poi seguito da un maggior numero di persone. I pregiudizi che ruotano intorno agli sport femminili non reggono più. Una disciplina praticata da donne può essere esplosiva, affascinante e coinvolgente tanto quanto la sua controparte maschile. Women’s Six Nations può essere l’occasione per avvicinarsi maggiormente al rugby femminile che piano piano si sta sviluppando e sta crescendo.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20