La sfortuna torna a perseguitare Niccolò Zaniolo. Otto mesi dopo il grave infortunio riportato nel match contro la Juventus che gli è costato la rottura dei legamenti del ginocchio destro, il centrocampista della Roma si ferma nuovamente.

Ieri sera, nel corso del match di Nations League, giocata ad Amsterdam contro l’Olanda e vinto di misura, Zaniolo, dopo uno scontro fortuito con Van Beek, è stato costretto a lasciare il campo in lacrime per una fitta al ginocchio sinitro. Non appena rientrerà nella Capitale sarà sottoposto ad una visita d’urgenza a Villa Stuat, dove verranno valutati entità dell’infortunio e tempi di recupero.

Le prime notizie non sembrano essere rassicuranti: si teme, infatti, la lesione del legamento crociato sinistro, come confermato dalle parole del responsabile medico della Nazionale, Andrea Ferretti: “Ha una distorsione del ginocchio importante, aspettiamo domani per una diagnosi definitiva, ma la distorsione è di una certa importanza. Lui viene fuori da un lungo percorso riabilitativo ed è ovvio che sia molto preoccupato, come lo sia io”.

A gennaio scorso Zaniolo era stato operato al crociato del ginocchio destro ed era rimasto fuori sei mesi. Avevo recuperato anche grazie allo stop per la pandemia da Coronavirus, ora questo ennesimo stop potrebbe compremettere l’intera stagione.

Roma, Zaniolo promette amore eterno

IL COMUNICATO DELLA ROMA

Tramite Twitter la Roma ha annunciato: “AS Roma può confermare che Niccolò Zaniolo ha subito un trauma al ginocchio sinistro durante la sfida di lunedì sera tra Italia e Olanda. Martedì, dopo essere tornato a Roma, il giocatore si sottoporrà a test diagnostici per valutare l’entità dell’infortunio”.

CONFERMATA ROTTURA CROCIATO SINISTRO

In seguito agli accertamenti svolti presso la clinica Villa Stuart è stata confermata per Niccolò Zaniolo la lesione completa del crociato del ginocchio sinistro. Già domani il giocatore si sottoporrà ad intervento chirurgico e i tempi di recupero non saranno inferiori ai sei mesi.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20