fbpx
Ottobre27 , 2021

Zarco e le Ducati vanno fortissimo sul bagnato delle FP2

Related

Leicester City-Brighton & Hove Albion: pronostico e formazioni

Il Leicester City ospita Brighton & Hove Albion nel...

Burnley vs Tottenham Hotspur: pronostico e possibili formazioni

Burnley e Tottenham Hotspur mireranno entrambi a mettere da...

Sesta giornata Eurolega 2021/22: primo stop per Milano

Dopo cinque vittorie consecutive,l'Olimpia Milano incappa nel primo stop...

NFL, Week 8 – La preview di Packers – Cardinals

L'ottava settimana di NFL si apre con una sfida...

Spezia-Genoa- 1-1: i padroni di casa mostrano i muscoli ma non basta

Oggi 26 Ottobre 2021 nello Stadio Alberto Picco alle...

Share

Prove di bagnato nella seconda sessione ufficiale del venerdì. Infatti sotto una leggera pioggia i piloti della MotoGP sono scesi in pista per le FP2 del GP di Misano. Tempi ovviamente nettamente più lenti rispetto al mattino e pass per il Q2 rimandato a domani. Intanto nell’incertezza della possibile pioggia di domenica c’è la sicurezza di una super Ducati sul bagnato. 1° Zarco davanti a Bagnaia e Miller. Male le Yamaha.

FP2 del GP di Misano: la cronaca

Parte sul bagnato la seconda sessione del weekend romagnolo. La pioggia iniziata a cadere a fine FP1 ha inzuppato il tracciato di Misano. Nonostante la sessione si sia svolta sotto una leggerissima pioggia il circuito era ormai zuppo e ha costretto i piloti a montare le gomme da bagnato. In queste condizioni dopo aver preso confidenza, subito le Ducati si sono dimostrate le “più in forma”. Pecco e Miller hanno guidato dall’alto l’intera sessione mentre nell’ultimo giro a disposizione ecco il colpo del campione. Johann Zarco che in settimana si sottoporrà ad un’operazione per sistemare la sindrome compartimentale di cui sta soffrendo, stacca tutti. Mezzo secondo più forte del duo ufficiale e prima posizione nelle FP2. Buona la prova anche di Joan Mir appena dietro al trio Ducati e inseguito da Marc Marquez pronto a dare battaglia anche in questo GP dopo l’ottima prova di Aragon. Aprilia più indietro con Aleix in 8a piazza, mentre Vinales, il migliore della mattina, è solo 17°. Male invece le Yamaha con il primo del plotone, Morbidelli, 13° e Fabio Quartararo addirittura 18° dietro anche a Valentino Rossi 16°.


Maverick Vinales guida le prime libere di Misano


Cosa attendersi dalla Qualifica

Queste due sessioni in condizioni diverse non possono che aver rimescolato ancor dipiù le carte in tavola per la Qualifica di domani. Anzitutto per sapere chi accederà direttamente in Q2 bisogna aspettare le FP3 e le FP4 di domani che saranno fondamentali. Quanto poi ai favoriti ci si può sbilanciare verso una preferenza rosso Ducati. Il duo ufficiale sembra andare forte in ogni condizione e la moto essere la più performante della griglia almeno nelle prove contro il tempo. Ad insidiarli sicuramente il Diablo Quartararo che in condizioni d’asciutto ritornerà su. Vedremo poi cosa saranno in grado di fare Aprilia e Honda parse in buona condizione qui a Misano. Chiudiamo con le Suzuki, storicamente in difficoltà nel time attack, ma che con una qualifica in top 5 potrebbero anche pensare al colpo grosso domenica in gara. Joan Mir l’ha dichiarato settimana scorsa post Aragon: l’obbiettivo ora è vincere.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20