fbpx
Settembre18 , 2021

Zion Williamson: è nata una stella ai Pelicans

Related

Yamaha si prepara per lo sbarco in Moto2

Sottotraccia, i costruttori stanno tornando nella classe media del...

Superbike Barcellona: Sykes distrugge tutti in Superpole

Tra i due litiganti, il terzo gode. Con uno...

Nizza-Monaco: pronostico e possibili formazioni

L'Allianz Riviera ospita domenica 19 settembre un attesissimo Derby...

Belenenses-Gil Vicente: pronostico e possibili formazioni

Cercando di risalire dal fondo della classifica, il Belenenses...

Real Sociedad-Siviglia: pronostico e probabili formazioni

La Real Sociedad e il Siviglia si affronteranno domenica...

Share

A soli 20 anni Zion Williamson è il nuovo astro nascente dell’Nba. Il ragazzo sta stupendo tutti ma soprattutto sta ripagando la fiducia riposta in lui dai Pelicans, che dopo l’addio di Anthony Davis, si sono consolati con un questo profilo di sicuro avvenire.

Zion Williamson come Shaquille O’Neall?

Il paragone sembra azzardato ma in effetti non lo è se rapportato alle sue recenti prestazioni unite ad una forza fisica fuori dal comune. Dopo i 39 punti rifilati a Denver, è toccato poi ai Dallas Mavericks saggiare il suo strapotere subendo 39 punti.

Una prestazione che ha fatto stropicciare gli occhi proprio al coach dei Dallas, Rick Carlisle che nota delle somiglianze con una leggenda del basket americano come Shaquille O’Neall: “Ha una forza del tutto insuale e ovviamente è un grande giocatore. La prossima volta dovremo pensare qualcosa di un po’ migliore, ma sta facendo fare questa fine a tutti quanti. Presenta delle sfide enormi per la difesa e per gli arbitri: crea delle collisioni quando è in campo. È una forza della natura stile Shaquille O’Neall ma con le doti di una point guard”

Poi ha aggiunto: “Bisogna avere grande coraggio per mettersi li e farsi passare sopra da quel ragazzo, perché ti arriva addosso in piena velocità. Lo paragona a un treno: “Non è solo un Amtrak, è più un Acela( equivalente dei nostri treni ad alta velocità). Non si ferma a Wesport o da qualche altra parte nel mezzo : va diritto a New York City. È davvero diverso da tutti gli altri”.

Nonostante tutte le lodi, il diretto interessato non si scompone e ha tenuto a ribadire di essere se stesso: “Io sono quello che sono. Io sono Sion”.

Evan Fournier: esordio da dimenticare con i Celtics

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20