― Advertisement ―

spot_img

Real Sociedad vs Almeria – probabili formazioni

La Real Sociedad punta a fare quattro vittorie consecutive nella massima serie spagnola quando continuerà la sua campagna in casa contro l'Almeria domenica 13...
HomeCalcio InternazionalePremier LeagueBrighton & Hove Albion vs Everton: probabili formazioni

Brighton & Hove Albion vs Everton: probabili formazioni

Sperando di replicare la sorprendente strage dell’Amex Stadium della scorsa stagione, l’Everton si dirige a sud per affrontare il Brighton & Hove Albion nell’incontro di sabato 24 febbraio in Premier League.

I Seagulls accolgono le loro controparti del Merseyside dopo il 5-0 rifilato allo Sheffield United, mentre lunedì la truppa di Sean Dyche ha pareggiato 1-1 con il Crystal Palace, privo di manager. Il calcio di inizio di Brighton & Hove Albion vs Everton è previsto alle 16

Anteprima della partita Brighton & Hove Albion vs Everton a che punto sono le due squadre

Brighton & Hove Albion

Assenti dalla sconfitta contro il Tottenham Hotspur a causa di una sospensione e di un’operazione ai denti, i ragazzi di Roberto De Zerbi hanno condiviso il dolore del loro manager in quella straziante sconfitta per 2-1 nel nord di Londra, ma il boss dei Seagulls ha trovato il tonico perfetto a Bramall Lane il 18 febbraio.

Aiutato da un cartellino rosso a Mason Holgate – che ha fatto la passeggiata della vergogna per un brutto gesto su Kaoru Mitoma – il Brighton ne ha rifilati cinque ai bassifondi della Premier League senza replica grazie a Facundo Buonanotte, Danny Welbeck, all’autogol di Jack Robinson e alla doppietta di Simon Adingra nel secondo tempo.

Le cinque reti rifilate allo Sheffield United sono arrivate meno di un mese dopo che anche il Brighton aveva messo a segno un quintetto di gol contro i Blades in FA Cup e, grazie al doppio colpo di fulmine al Bramall Lane, i Seagulls hanno scavalcato il Newcastle United al settimo posto della classifica di Premier League.

Con un punto di vantaggio sui Magpies per quanto riguarda la qualificazione all’Europa Conference League, la truppa di De Zerbi ha proseguito anche lo scorso fine settimana uno schema molto particolare: da quando ha affondato il Tottenham Hotspur per 4-2 a fine dicembre, il Brighton ha segnato almeno quattro gol in ogni altra partita negli ultimi nove incontri.

Due di queste prolifiche prestazioni sono arrivate contro Spurs e Crystal Palace sul terreno dell’Amex, dove la loro imbattibilità in tutti i tornei è di 11 partite in tutti i tornei dalla sconfitta di settembre in Europa League contro l’AEK Atene, e da agosto gli uomini di De Zerbi non sono arrivati secondi in una partita casalinga di Premier League.

Everton

La striscia di imbattibilità dell’Everton a Goodison Park non è così lodevole, ma i Toffees non hanno ancora subito una sconfitta in Premier League in un territorio familiare dall’inizio dell’anno, dividendosi il bottino per la terza partita casalinga della massima serie quando il Crystal Palace è arrivato a Walton.

A causa dello spavento per l’ospedale di Roy Hodgson e delle sue successive dimissioni, Ray Lewington ha presidiato la linea di confine per il Palace contro l’Everton di Sean Dyche, che è caduto per 1-0 a causa di uno stunner di Jordan Ayew, prima che Amadou Onana salvasse un punto a sei minuti dalla fine dei tempi regolamentari.

Il pareggio con due gol di scarto è stato sufficiente a riportare l’Everton sopra la linea tratteggiata, al 17° posto, dove rimane grazie al 4-1 con cui il Liverpool ha sconfitto il Luton Town mercoledì sera, mantenendo i Toffees davanti ai neo-promossi grazie alla loro superiore differenza reti.

I ragazzi di Dyche, però, continuano a non favorire le loro prospettive di sopravvivenza: dopo aver prevalso in quattro partite consecutive di Premier League in un periodo di due settimane a dicembre, i Toffees non sono riusciti a trionfare in nessuna delle ultime otto, la più lunga sequenza senza vittorie nella massima serie inglese.

Tuttavia, pochi tifosi del Brighton o dell’Everton riescono a ricordare il sensazionale 5-1 dei Toffees all’Amex della scorsa stagione, e gli uomini di Dyche hanno costretto i Seagulls a un pareggio per 1-1 nell’incontro di novembre a Goodison Park, il che significa che non c’è stato un trionfo casalingo negli ultimi sei incontri tra le due squadre.

Notizie dalle squadre

Un quintetto di giocatori infermi del Brighton era indisponibile per la sconfitta contro lo Sheffield United, tra cui Joao Pedro – autore di una tripletta a Bramall Lane in FA Cup – il cui infortunio alla coscia dovrebbe tenerlo fermo ancora per qualche settimana.

Anche Julio Enciso (ginocchio), Jack Hinshelwood (piede) e Solly March (ginocchio) sono rimasti in sala di cura, mentre James Milner è ancora alle prese con un infortunio alla coscia ma dovrebbe essere il primo a uscire dal reparto medico, probabilmente verso la fine del mese.

Nella vittoria contro lo Sheffield United, De Zerbi ha ritirato i due difensori Tariq Lamptey e Adam Webster a metà tempo, ma i cambiamenti sono sembrati di natura tattica da parte del boss dei Seagulls, che potrebbe aver preso in considerazione anche i loro precedenti problemi di forma.

Per quanto riguarda la disponibilità dell’Everton, Dele Alli (inguine) e Arnaut Danjuma (caviglia) non torneranno ancora in prima squadra, ma lo sfortunato Andre Gomes (polpaccio) è nella fase finale del recupero dal suo ultimo problema e potrebbe rientrare in campo.

Il capitano Seamus Coleman era assente per malattia in occasione della visita al Palace, ma il 35enne dovrebbe riprendersi dall’influenza in tempo per sabato, dove Dyche potrebbe prendere in considerazione anche un paio di modifiche a centrocampo.

Onana manderà sicuramente in panchina Idrissa Gueye dopo l’intervento decisivo nel finale contro il Palace, mentre Jack Harrison dovrebbe essere preso in considerazione per sostituire Ashley Young sulla fascia.

Probabili formazioni Brighton & Hove Albion vs Everton

Possibile formazione iniziale del Brighton & Hove Albion:
Verbruggen; Lamptey, Van Hecke, Dunk, Estupinan; Gilmour, Gross; Adingra, Buonanotte, Mitoma; Welbeck

Possibile formazione iniziale dell’Everton:
Pickford; Coleman, Tarkowski, Branthwaite, Mykolenko; Harrison, Onana, Garner, McNeil; Doucoure; Calvert-Lewin