Oggi 3 Aprile 1982 nasceva a Amsterdam Ruben Schaken,l’ex calciatore olandese, di ruolo attacante.

Il calciatore olandese ha giocato per ultimo come ala destra per ADO Den Haag nell’Eredivisie olandese.

Ha anche rappresentato la Nazionale Olandese in sette occasioni tra il 2012 e il 2013, segnando due gol.

La Carriera di Ruben Schaken

Dopo essersi allenato nelle accademie dell’AjaxAmsterdam e dell’AzAlkmaar, Schaken ha iniziato la sua carriera professionistica con SC Cambuur dove ha giocato 75 partite prima di essere ingaggiato dalla squadra di Eerste Divisie BV Veendam.

Ha trascorso tre stagioni con Veendam, collegando oltre 100 presenze per il club, e ha vinto il premio di Jupiler League Best Player nella stagione 2007-2008.

La stagione successiva, dopo la scadenza del suo contratto con Veendam, Schaken firmò un contratto biennale con il VVV-Venlo.

Nella sua stagione di debutto ha aiutato la squadra a raggiungere il campionato, guadagnando così la promozione del club in Eredivisie.

Ruben Schaken nel Feyenoord

Schaken firmò con il Feyenoord nel marzo 2010 e si unì alla squadra il 10 luglio 2010.

Il 15 agosto 2010 fa il suo esordio in Erededivisie nella sconfitta per 3-2 contro l’Excelsior.

La sua stagione di debutto con il Feyenoord fu piena di infortuni, impedendogli di fare una svolta nei primi undici.

Ruben Schaken cambia numero maglia

Prima della stagione 2011-12 Schaken cambiò il suo numero di squadra da 7 a 27.

Il 17 settembre 2011 ha dovuto segnare il suo primo gol con la squadra, aprendo le marcature nella sconfitta per 4-0 contro il De Graafschap.

Il 4 dicembre 2011, Schaken ha segnato il secondo gol del Feyenoord, dopo che Sekou Cissé ha aperto le marcature, nella sconfitta per 2-0 contro il PSV Eindhoven a De Kuip.

Schaken ha segnato gol in quattro delle ultime cinque partite della campagna Eredivisie.

Contro De Graafschap, NAC Breda, Den Haag e Heracles rispettivamente, come Feyenoord si è assicurato posto in Champions League e l’ingresso in Champions.

Al terzo turno di qualificazione per l’ingresso nella fase a gironi della Champions League, Schaken ha aperto le marcatura per il Feyenoord alla Dinamo Kiev nell’andata del 31 luglio 2012.

Il Feyenoord alla fine cadde 2-1 nella partita e 3-1 in totale dopo una sconfitta per 0-1 in Olanda.

Schaken ha segnato il suo primo gol nella stagione Eredivisie nella giornata di apertura il 18 agosto.

Poi pareggiando contro Heerenveen, che aveva preso il comando dal calcio di rigore dopo un cartellino rosso da Joris Mathijsen.

Il 25 novembre segna un gol in ritardo con il Feyenoord, mentre il Rotterdam si è assicurato una vittoria per 2-0 in trasferta all’Alkmaar.

Il 24 febbraio 2013, Schaken ha pareggiato col Feyenoord dopo che Jeremain Lens aveva messo il PSV davanti.

Un nuovo gol al 68 minuto firmato da Graziano Pellè ha completato la rimonta, assicurandosi una vittoria per 2-1 per il club con sede a Rotterdam.

Il 28 aprile segna il quinto gol del Feyenoord contro l’Heracles, ricevendo la palla da John Goossens e sfasciandola a casa oltre il portiere Brian van Loo.

Il Feyenoord vinse la partita per 6-0.

Dopo un bye al primo turno, il Feyenoord ha iniziato la Coppa KNVB 2013-14 il 26 settembre 2013, in casa contro il Dordrecht al secondo turno.

Vinsero la partita per 3-0; Graziano Pellè ha segnato il primo gol come Schaken e Samuel Armenteros ha aggiunto un gol ciascuno alla linea dei marcatori nel secondo tempo.

Nella prima partita di Eredivisie dopo la pausa invernale, Schaken ha segnato due gol nella vittoria per 5-2 contro l’Utrecht il 19 gennaio 2014.

Il 28 agosto 2014 segna il suo secondo gol nella partita di andata e ritorno in Europa League contro la squadra olandese, nella partita di ritorno dei play-off di Europa League.

Il 5 gennaio 2015, Schaken ha smesso il suo contratto con il Feyenoord dopo aver perso la prospetto con il club.

Ruben Schaken nell’Inter Baku

Il 16 gennaio 2015, l’Inter Baku annuncia l’ingaggio di Schaken con un contratto di 18 mesi.

Ha fatto il suo debutto il 30 gennaio in un pareggio 0-0 con il Sumgayit.

Una delle sole quattro apparizioni che Schaken fece per l’Inter Baku prima che il main sponsor del club ritirasse la sponsorizzazione.

Infatti il club non era in grado di pagare gli stipendi di un certo numero di suoi giocatori.

L’incapacità dell’Inter Baku di pagare gli stipendi dei giocatori ha portato Schaken a lasciare il club dopo soli sei mesi per entrare in ADO Den Haag.

In seguito si avvicinò con successo alla Fifa per recuperare i fondi che gli sono stati dati dall’Inter Baku.

Ruben Schaken nell’ADO Den Haag

Il 22 luglio 2015 firma un contratto biennale con l’ADO Den Haag.

Ruben Schaken in Nazionale

Il 22 agosto 2012 viene convocato per le qualificazioni ai Mondiali 2014.

Schaken ha fatto il suo debutto con la prima squadra, all’età di 30 anni, il 12 ottobre 2012 contro l’Andorra, segnando un gol nella vittoria casalinga per 3-0.

Dopo questa partita, Schaken divenne il 7250 giocatore a rappresentare l’Olanda a livello internazionale.

Il 14 novembre 2012 pareggia per 0-0 contro i rivali della Germania.

Schaken ha fatto sì che l’Olanda continuasse il suo record perfetto per le qualificazioni ai Mondiali, con il gol finale nella sconfitta per 3-0 contro l’Estonia il 22 marzo 2013.

Il gol di Schaken contro l’Estonia è stato il 1500 gol di un giocatore di Oranje a livello internazionale.

La vita di Ruben Schaken dopo essersi ritirato

Nel settembre 2011, Schaken ha fondato una scuola di calcio nel Lelystad per bambini di età compresa tra gli 8 e i 16 anni, concentrandosi sullo sviluppo della tecnica e sul divertimento.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20