― Advertisement ―

spot_img

Athletic Bilbao vs Granada – probabili formazioni

La battaglia dell'Athletic Bilbao per arrivare tra le prime quattro della Liga continuerà venerdì 19 aprile sera, quando al San Mames arriverà il Granada,...
HomeCalcio InternazionalePremier LeagueChelsea - Manchester United - probabili formazioni

Chelsea – Manchester United – probabili formazioni

Due giganti della Premier League in crisi e sotto pressione, che rischiano di non raggiungere i rispettivi obiettivi europei, si affronteranno giovedì 4 aprile sera, quando il Chelsea ospiterà il Manchester United a Stamford Bridge.

I londinesi cercheranno la rivincita contro i Red Devils dopo la sconfitta per 2-1 all’Old Trafford a dicembre. Il calcio di inizio di Chelsea – Manchester United è previsto alle 21:15

Anteprima della partita Chelsea – Manchester United a che punto sono le due squadre

Chelsea

Il Chelsea ha subito un nuovo colpo nel tentativo di assicurarsi il calcio europeo per la prossima stagione, dopo essere stato rimontato due volte e aver pareggiato 2-2 in casa contro i 10 uomini del Burnley, minacciato dalla retrocessione, lo scorso fine settimana.

Dopo che Cole Palmer si è visto annullare il gol del primo tempo – segnato pochi istanti dopo l’espulsione di Lorenz Assignon per il Burnley – a soli due minuti dall’intervallo da Josh Cullen, la stella del Chelsea ha segnato il secondo gol per riportare i Blues in vantaggio al 78′. Tuttavia, Dara O’Shea ha avuto l’ultima chance per i Clarets, colpendo di testa il corner di Cullen appena tre minuti dopo, per salvare un punto prezioso per gli ospiti a Stamford Bridge.

Mauricio Pochettino ha ammesso che al suo Chelsea sono mancati “cuore e testa” e che gli è “mancato qualcosa” in quella che considerava una partita “da vincere” contro il Burnley. Con appena 11 vittorie in 28 partite di Premier League, i Blues sono all’undicesimo posto e si trovano a quattro punti di distanza dalle prime sette, mentre sono a otto punti di distanza dagli avversari di giovedì, il Man United, al sesto posto.

Le fragilità difensive hanno contribuito in modo determinante all’incoerenza della campagna del Chelsea, con i Blues che hanno subito esattamente due gol nelle ultime cinque partite, mentre non sono riusciti a mantenere un foglio pulito in nessuna delle ultime 11 partite in tutte le competizioni, subendo 22 gol nel processo.

Una serie di cinque vittorie in sette partite casalinghe di Premier League fa ben sperare il Chelsea in vista della gara di giovedì, ma i suoi recenti precedenti contro il Man United lasciano poco a desiderare, visto che non sono riusciti a vincere nessuno degli ultimi 12 incontri di campionato: è dal novembre 2017, quando Alvaro Morata si impose per 1-0 in casa, che i Blues festeggiano il successo in massima serie contro i Red Devils.

Manchester United

Il Manchester United non è riuscito a dare seguito all’euforico trionfo di sette gol nei quarti di FA Cup contro il Liverpool prima della pausa internazionale con un’altra vittoria, essendo costretto a pareggiare 1-1 con il Brentford in Premier League lo scorso fine settimana.

La gara è rimasta in parità fino a quando il sostituto Mason Mount ha segnato quello che sembrava essere il gol della vittoria per i Red Devils al 96° minuto. Tuttavia, la perseveranza del Brentford nel terzo tempo – che ha registrato ben 31 tiri verso la porta del Man United – si è rivelata alla fine, quando Kristoffer Ajer ha segnato un drammatico pareggio al 99° minuto.

Erik ten Hag ha criticato la prestazione dei suoi e ha ammesso che “non meritavano di vincere”. L’ultima battuta d’arresto dei Red Devils li ha lasciati a otto punti di distanza dal Tottenham Hotspur, quinto in classifica, con il serio rischio di perdere un posto in Champions League per la prossima stagione.

Il prossimo appuntamento di campionato è contro il Chelsea e il Liverpool, leader della classifica, e il Man United si reca nella capitale giovedì dopo aver vinto solo una delle ultime nove trasferte in massima serie contro avversari londinesi, perdendo quattro delle ultime sei.

Tuttavia, i Red Devils sono imbattuti nelle ultime cinque visite di campionato a Stamford Bridge e sono in lizza per vincere tre partite consecutive contro i Blues per la prima volta dal settembre 1965. Con la vittoria di giovedì, inoltre, gli uomini di Ten Hag completerebbero la loro prima doppietta in campionato contro il Chelsea dalla campagna 2019-20.

Notizie dalle squadre

Il Chelsea non potrà contare su Wesley Fofana (ginocchio), Romeo Lavia (coscia), Christopher Nkunku, Reece James, Lesley Ugochukwu (tutti al ginocchio), Levi Colwill (dito del piede), Carney Chukwuemeka (botta), Robert Sanchez e Trevoh Chalobah (entrambi non specificati) per infortunio.

I terzini Malo Gusto e Ben Chilwell saranno valutati prima del calcio d’inizio: il primo ha riportato un infortunio al bicipite femorale nelle fasi finali del pareggio con il Burnley, mentre il secondo ha saltato completamente la partita per un problema al ginocchio.

Axel Disasi potrebbe essere chiamato a ricoprire il ruolo di terzino destro nel caso in cui Gusto non fosse in grado di partire, e questo richiederebbe il ritorno di Thiago Silva nell’undici titolare per fare coppia con Benoit Badiashile al centro della difesa.

Palmer ha segnato uno dei suoi 13 gol in Premier League nel match inverso contro il Man United, e l’ex giovane del Manchester City dovrebbe continuare a giocare sulla fascia destra, mentre Raheem Sterling e Noni Madueke si contenderanno con Mykhaylo Mudryk il posto da titolare nell’ultimo terzo di campo.

Per quanto riguarda il Man United, Luke Shaw (muscolo), Anthony Martial (inguine), Tyrell Malacia (ginocchio) restano tutti fuori, mentre Raphael Varane, Victor Lindelof (entrambi non specificati), Altay Bayindir e Jonny Evans (entrambi muscolo) sono tutti in dubbio.

La potenziale assenza di Varane e Lindelof potrebbe far esordire Harry Maguire come centrale di difesa al fianco di Lisandro Martinez, che ha fatto il suo atteso rientro dall’infortunio come sostituto nel secondo tempo contro il Brentford.

Casemiro e l’ex-Chelsea Mount sono entrambi in lizza per il centrocampo, anche se Ten Hag potrebbe essere tentato di schierare Scott McTominay al fianco di Kobbie Mainoo – lo scozzese ha segnato due volte nel match di ritorno contro il Chelsea.

Amad Diallo è disponibile per il rientro dalla sospensione, ma né lui né Antony dovrebbero sostituire Alejandro Garnacho o Marcus Rashford sulle fasce.

Probabili formazioni Chelsea – Manchester United

Possibile formazione iniziale del Chelsea:
Petrovic; Disasi, Silva, Badiashile, Cucurella; Caicedo, Fernandez; Palmer, Gallagher, Sterling; Jackson

Possibile formazione iniziale del Manchester United:
Onana; Dalot, Maguire, Martinez, Wan-Bissaka; Mainoo, McTominay; Garnacho, Fernandes, Rashford; Hojlund