fbpx
HomeCalcioMertens sigla la rete...

Mertens sigla la rete numero 122 e diventa re di Napoli

Dries Mertens ha stupito tutti, ancora una volta. Colui che sembrava destinato ad accasarsi all’Inter riesce a superare la soglia delle 121 reti, prima condivisa con Marek Hamsik, proprio contro la squadra del suo amico Romelu Lukaku. Un risultato enorme di un campione dentro e fuori dal campo. Un napoletano mancato che ha fatto della professionalità la chiave di volta per raggiungere il successo.

Sembrano passati secoli da quanto quel calciatore belga del PSV Eindhoven varcava per la prima volta le porte del San Paolo. Lo scetticismo non mancava, così come il dubbio che la dirigenza del Napoli avesse ancora una volta toppato nella ricerca di un nuovo campione. Ma la storia è andata diversamente: il piccolo centravanti scuola Anderlecht / Gent si è guadagnato progressivamente il suo posto nel cuore dei tifosi azzurri.

Nove milioni e mezzo fu l’investimento che De Laurentiis fece per assicurarsi le prestazioni di Dries. Una cifra modesta per una vera e propria scommessa soprattutto per chi proveniva da un campionato non proprio esaltante come quello olandese.

Le prime stagioni

Dries Mertens esordisce il 25 agosto 2013 contro il Bologna subentrando a Hamsik. La prima rete in Serie A arriva a Firenze il 30 ottobre mentre la prima delle tante doppiette viene siglata contro la Sampdoria. Una grande soddisfazione arriva con il goal del 3-1 contro la Fiorentina in finale di Coppa Italia. Ciro è ormai entrato nel cuore dei tifosi.

Maurizio Sarri ha avuto il merito di trasformare il talento grezzo di Mertens in un vero e proprio carrarmato macina reti. Principalmente a causa del grande infortunio che frenò l’ascesa di Arek Milik.

Indimenticabile fu il poker rifilato al Torino, l’esatto momento in cui i tifosi azzurri capirono che Dries aveva le idee chiare. Quella straordinaria stagione finirà 34 reti segnate, una in meno del capocannoniere Edin Dzeko.

Dries Mertens

Ciro, re di Napoli

L’affetto per la città aumenta sempre di più, sembra difficile pensare che Mertens sia belga, cosa più lontana dalla napoletanità. Durante la crisi Ancelotti è uno dei pochi a non mollare, a lottare in ogni pallone. Le sue prestazioni positive fanno aumentare le voci di mercato che lo vedono fuori da Napoli. La quarantena è un continuo giro di voci, ma Dries rimane fedele alla sua città adottiva.
La rete numero 121 arriva contro il Barcellona, poco prima del lockdown causa coronavirus. Una rete incredibilmente bella che perfeziona le abilità da cecchino anche contro, probabilmente, il miglior portiere del mondo (Ter Stegen). E poi chi se non lui poteva siglare la rete del nuovo riinizio?

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

- A word from our sponsors -

spot_img

Most Popular

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More from Author

Marc Marquez si ferma ancora: quarta operazione dopo il Mugello

Marc Marquez ritorna in quell'incubo chiamato operazione. In una conferenza stampa...

Ventesima tappa Giro d’Italia 2022: impresa Crovi sulla Marmolada. Hindley nuova maglia rosa

La temutissima e durissima ventesima tappa Giro d'Italia 2022, da Belluno...

GP Mugello, Moto2: Canet fa l’italiano nelle qualifiche

Il Mugello è terra d'Italia, anche se le qualifiche della Moto2...

Inter: Marotta studia il colpo Asslani

L’Inter punta sempre di più su Asslani dell’Empoli come vice di...

- A word from our sponsors -

spot_img

Read Now

Marc Marquez si ferma ancora: quarta operazione dopo il Mugello

Marc Marquez ritorna in quell'incubo chiamato operazione. In una conferenza stampa organizzata improvvisamente, il catalano della Honda annuncia che tornerà sotto i ferri per la quarta volta. Il numero 93 andrà negli Stati Uniti per sistemare il braccio destro, infortunato nel 2020 e operato già tre volte....

Ventesima tappa Giro d’Italia 2022: impresa Crovi sulla Marmolada. Hindley nuova maglia rosa

La temutissima e durissima ventesima tappa Giro d'Italia 2022, da Belluno alla Marmolada di 168 km, registra l'impresa di Alessandro Crovi che vince dopo una una fuga solitaria iniziata sul Pordoi. Crolla la maglia rosa Carapaz che passa così il testimone ad Hindley giunto sul traguardo con...

GP Mugello, Moto2: Canet fa l’italiano nelle qualifiche

Il Mugello è terra d'Italia, anche se le qualifiche della Moto2 parlano spagnolo. Aron Canet batte gli idoli di casa con un bel tempo in una sessione resa impegnativa dalle condizioni meteo. Pedro Acosta e Sam Lowes completano la prima fila, con il leader del mondiale Celestino...

Inter: Marotta studia il colpo Asslani

L’Inter punta sempre di più su Asslani dell’Empoli come vice di Marcelo Brozovic. I contatti tra Marotta e i toscani sono sempre più insistenti: l’albanese è stato scelto da Simone Inzaghi perché adatto a sostituire il croato, uno dei titolarissimi della recente stagione. Inter: Asslani è il colpo...

Qualifiche GP Mugello: Pole di Di Giannantonio, poi Bezzecchi e Marini, ed è tripletta italiana!

Tripletta tutta italiana nelle qualifiche del gp del Mugello, con tre Ducati che scatteranno dalla prima fila. Straordinario Di Giannantonio, che dopo un inizio di campionato in sordina guadagna la prima pole di carriera nella classe regina nel suo anno da rookie. Qualifiche Gp del Mugello: in pista...

GP Mugello Moto3, qualifiche: prima pole stagionale per Oncu

Il GP del Mugello apre la saga delle qualifiche con la Moto3. In terra italiana un giovane turco si mette davanti a tutti, ossia Deniz Oncu. Dennis Foggia tiene alto il tricolore con una prima fila che vale un mondiale. Ma attenzione a Sergio Garcia, che è...

Perisic verso il Tottenham. Lukaku, voglia di Inter?

Il croato non rinnoverà il suo contratto con l'Inter. Perisic verso il Tottenham dunque, con Conte che sarebbe ben felice di riabbracciare il giocatore dopo averlo allenato nella stagione 20/21. Dall'Inghilterra invece c'è un Lukaku voglioso di tornare a Milano, ovviamente sponda nerazzurra. Parliamo di Romelu Lukaku....

Tudor non è più il tecnico dell’Hellas Verona

Una stagione di altissimo livello culminata con il nono posto in classifica. Ora però è arrivato il tempo dei saluti in casa scaligera. Igor Tudor non è più il tecnico dell'Hellas Verona, oggi è arrivata l'ufficialità del divorzio tra il croato e i veronesi. Tudor non è...

Figuraccia FIA WTCR: cancellate le due gare del Nürburgring

Il gioiello della corona del FIA WTCR, ossia il vecchio Nürburgring, si è trasformato in una polpetta avvelenata. Con un comunicato stampa, il promoter Eurosport Events annuncia oggi che le due gare della Race of Germany, previste sul Nordschleife, sono cancellate. La motivazione sta nelle problematiche legate...

San Paolo vs Ceara: pronostico e possibili formazioni

Sia il Sao Paulo che il Ceara tornano in campo sabato in Brasileiro dopo i risultati positivi della Copa Sudamericana a metà settimana. I padroni di casa hanno prolungato la loro lunga serie di imbattibilità con una vittoria di misura, mentre gli ospiti hanno continuato la loro...

Saint Etienne vs Auxerre: pronostico e possibili formazioni

Con il pareggio in bilico dopo un pareggio per 1-1 nell'andata dei playoff promozione/retrocessione della Ligue 1, Saint-Etienne e Auxerre si ritrovano allo Stade Geoffrey-Guichard per la gara di ritorno di domenica 29 maggio. Zaydou Youssouf e Gaetan Perrin sono andati a segno per le rispettive squadre...

Cortina Skiworld, un mondo in bici

L’estate di Cortina d’Ampezzo è tutta da scoprire sulle due ruote; ma per scendere è necessario salire, dal 1° giugno al 23 ottobre innamoriamoci delle Dolomiti.  Gli impianti di Cortina Skiworld sono un’occasione per scoprire l’alta quota in bici.  Accorciare le distanze e percorrere discese emozionanti con...