Fanno discutere le dichiarazioni rilasciate dopo oltre trent’anni dall’ex stella del calcio portoghese, Paulo Futre. A suo dire nel 1987 perse il Pallone d’oro perché, l’allora presidente del Milan, Silvio Berlusconi, sarebbe intervenuto per farlo assegnare a Ruud Gullit.

Intervistato dal quotidiano Mundo Deportivo (edizione online) , ha specificato come avesse tutti i requisiti per vincere il premio:”Ero in lotta per vincere, ma poi il riconoscimento è andato a Gullit, la stella del Milan, e io secondo. Gullit certo era un campione che meritava di vincere più Palloni d’oro, ma non quell’anno. Si diceva che Berlusconi avesse fatto di tutto per farlo assegnare al suo giocatore olandese. Prima di andare dell’Atletico avevo vinto la Champions con il Porto e giocai nella finale la miglior partita della mia carriera. Gullit era al Milan da pochi mesi e aveva vinto un solo campionato in Olanda”. Futre ricorda, infine, il voto basso assegnatogli da un giornalista portoghese ” per tutta la vita non ha mai voluto spiegare il perché di quel voto”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20