Esordio vincente per la nuova guida tecnica del Genoa Nicola. Pandev, in extremis, ha regalato infatti tre preziosissimi punti dopo una partita molto complessa, contro un avversario decisamente ostico. Per il Sassuolo arriva il secondo ko consecutivo, dopo quello rifilato sempre negli ultimi minuti contro il Napoli. La rete che ha sbloccato il match porta la firma di Criscito, che su rigore ha dimostrato la sua chirurgica freddezza dai tiri dal dischetto. Il pareggio del Sassuolo arriva immediatamente, grazie ad una combinazione vincente che ha portato il tap-in di Pedro Obiang.

Primo tempo

Il nuovo tecnico Nicola, rispetto alla formazioni vista contro l’Inter, cambia cinque elementi, tra cui il portere che a sorpresa sarà Perin. A centrocampo abbiamo Jagiello, Sturaro e Radovanovic centrali e Pajac e Ankersen sui lati. In attacco Pandev e Sanabria.

De Zerbi, orfano del proprio uomo simbolo Berardi, punta invece su un 4-3-2-1. In avanti Boga, Traorè e Duncan fiancheggeranno Caputo. Tra i pali torna a sorpresa Consigli, reduce da un infortunio all’adduttore.

Nemmeno il tempo di iniziare che il Sassuolo ha già una ghiotta opportunità di portarsi in avanti con Traorè. Bravo Perin ad intercettare la conclusione. Gli ospiti inizano molto bene, macinando terreno e tenendo la palla in modo costante; il Genoa invece deve ancora trovare un proprio equilibrio. I padroni di casa si affacciano seriamente prima con Pandev, atterrato irregolarmente nella metacampo neroverde, e poi con Pajac, la cui concusione al 16′ si rivela altissima. Il Genoa prende fiducia, ma è sempre il Sassuolo a dirigere le azioni più pericolose: Ferrari ci prova al 17′ con una rovesciata dopo un calcio d’angolo.

Ma ecco tutto cambia, quasi a sorpresa, appena un break di Sanabria viene intercettato da Obiang nell’area di rigore: Irrati non ha dubbi. Criscito, infallibile rigorista, permette ai suoi di andare in vantaggio. Quest’ultimo però dura poco, in quanto una bella azione in area rossoblù permette a Locatelli di pescare Obiang. Il centrocampista, aiutato da una deviazione, batte Perin.

Criscito mentre calcia il rigore che ha portato in avanti il Genoa
Criscito mentre calcia il rigore che ha portato in avanti il Genoa

Il Genoa dopo aver subito la rete cerca immediatamente di riportarsi in avanti. Romero e Jagiello non passano davanti al rientrante Consigli, ottimo nell’intercettare per ben due volte la conclusione del centrocampista polacco.

Secondo tempo

Entrambe le squadre cercheranno di trovare la giuste misure per tornare in avanti dopo un primo tempo abbastanza equilibrato. Nè De ZerbiNicola hanno optato per cambi tattici.

Dopo una prima incursione genoana con Pajac, è Đuričić, appena entrato, ad innescare il primo tentativo dei neroverdi ma Criscito lo ferma. In questi primi dieci minuti della ripresa, il Sassuolo controlla il gioco anche se manca la giocata necessaria per bucare la difesa di Nicola. I neroverdi si rendono potagonisti al 64′ in un’altra ripartenza, con Đuričić che lancia Caputo, il cui destro è però fuori misura. Al 66′ Perin esce a valanga su Traorè, successivamente Đuričić , approfittando del momento insacca alle spalle del portiere. Irrati però blocca l’entusiasmo utilizzando il Var.

Quando il match sembrava destinato ad un pareggio, ecco che Pandev mette a segno la seconda rete dei genoani. L’azione si è sviluppata appena il macedone si è fiondato su un cross di Favilli. Davanti a Consigli l’ex Napoli e Inter inzucca di testa anche con un po’ di fortuna.

Tabellino

GENOA (3-5-2): Perin; Biraschi, Romero, Criscito; Ankersen, Jagiello (Behrami, 72′), Radovanovic, Sturaro (Cassata, 79′), Pajac; Pandev, Sanabria (Favilli, 69′). All: Nicola

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Romagna, Ferrari, Kyriakopoulos; Obiang, Locatelli; Traore, Duncan (Đuričić, 53′) , Boga (Berardi, 77′); Caputo. Al: De Zerbi

Reti: Criscito (29′, Rig), Obiang (33′), Pandev (86′)

Ammoniti: Duncan (S), Criscito (G), Locatelli (S), Sturaro (G), Sanabria (G), Romagna (S), Toljan (S) , Biraschi (G)

Arbitro: Massimiliano Irrati

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20