Arrivano purtroppo le prime notizie di contagi anche dal mondo del calcio femminile. A farne le spese, Giorgia Spinelli capitano dello Stade Reims, squadra francese. La calciatrice bergamasca, di Ponte San Pietro, classe 1994, ha raccontato quello che sta vivendo a lfootball.it.

“Il 23 marzo ho iniziato a non stare bene e mi sono accorta che non si trattava di una semplice influenza. Mi sono messa in contatto diretto con il mio medico di base e con la dottoressa della mia squadra in Francia e mi hanno confermato che avevo tutti i sintomi del COVID-19. Vista la situazione drammatica della mia città, Bergamo, non ho avuto l’occasione di fare il tampone. Con il passare dei giorni sono peggiorata: febbre, tosse, ho perso olfatto e gusto, non avevo la forza di stare in piedi. Ho chiamato il numero per le emergenze, ma c’erano altre priorità: mi hanno consigliato di restare in casa e curarmi.Così ho fatto e finalmente adesso inizio ad essere in via di guarigione.”

L’emergenza coronavirus cancella anche Italia-Danimarca

Fortunatamente la situazione si è evoluta in senso positivo e Giorgia Spinelli ha voluto mettere in guardia tutti anche i giovani, mettendo in risalto anche il lavoro si tutto il personale sanitario che sta lavorando duramente in questo periodo di emergenza:

“State a casa e rispettate le regole perché potete essere giovani, forti, allenati, ma non ci sono scuse davanti a questo mostro! Soprattutto fatelo per tutte le persone che lottano ogni giorno nelle strutture sanitarie per salvare le nostre vite, sono loro i veri eroi in questo periodo”.

Coronavirus: grande difficoltà anche per le compagnie aeree

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20