gp valencia qualifiche moto2

Non c’è la pioggia nelle qualifiche del GP di Valencia classe Moto2, ma non mancano le sorprese. Stefano Manzi, al termine di una sessione combattuta, si prende la prima pole position in carriera, che è anche la prima per MV Agusta. Il marchio varesino ritorna così ai vertici del motomondiale dopo quasi mezzo secolo, almeno in prova.

Manzi è il capostipite di una prima fila inedita. Hector Garzo accarezza il sogno della pole in casa per un attimo, salvo poi essere battuto da Manzi nell’ultimo run. Il terzo posto è appannaggio di Marco Bezzecchi, che si conferma il migliore tra i candidati al titolo.

Fabio Di Giannantonio parte da candidato per la partenza al palo, ma alla fine si deve accontentare della seconda fila. Quarto però non è male, ed il passo gara sembra esserci. Accanto al “Diggia”, in seconda fila, ci sono Jorge Martin e Marcos Ramirez. Martin proviene dalla Q1.

La terza fila è aperta da Marcel Schrotter, il quale precede Lorenzo Baldassarri e Bo Bensneyder, alla sua penultima gara in Moto2. Luca Marini completa la top ten, precedendo di due posizioni il leader del mondiale Enea Bastianini.

Diamo uno sguardo alla qualifica degli altri italiani. Simone Corsi è autore dell’undicesimo tempo, mettendosi in mezzo tra Marini e Bastianini. Il laziale, passato dalla Q1, conferma la competitività della MV Agusta sul tracciato valenciano, dove il team Forward ha disputato molti test. Nicolò Bulega è 14esimo, precedendo pezzi grossi della Moto2 come Jorge Navarro e Joe Roberts. Lorenzo Dalla Porta infine, scatterà dalla 24esima casella.

GP Valencia qualifiche Moto2: che fine ha fatto Sam Lowes?

Innanzitutto, le buone notizie: Sam Lowes, dopo l’incidente nelle FP3, è dichiarato fit per le qualifiche. Ma le buone nuove finiscono qui, essendo che l’inglese ha un polso fasciato e dolorante, e non sembra al massimo della competitività.

Le qualifiche per Sam sono un vero calvario. Entrato in pista fin dall’inizio della Q2, il numero 22 percorre giri su giri, ma i suoi tempi sono alti. Riesce a migliorare i suoi riferimenti, ma non abbastanza per puntare alle prime file. Alla bandiera a scacchi, paga oltre un secondo dal poleman Manzi, in diciottesima posizione. Si prospetta una domenica in salita per Lowes, soprattutto perché non sarà fisicamente al 100%. Sam è secondo nel mondiale piloti, con sei punti da recuperare su Enea Bastianini.

Griglia di partenza

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20