In Nuova Zelanda, questi giorni si sono svolte le prime regate “amichevoli” di Coppa America. Quattro equipaggi in campo, si sono dati battaglia Defender compreso. Era presente il Presidente della Federvela Francesco Ettore che ha dichiarato di aver assistito su un grande spettacolo. “abbiamo visto uno spettacolo pazzesco, sono convinto che ci divertiremo molto nei prossimi mesi”.

Le prime regate indicano qualcosa?

Aggiunge Ettorre all’Adnkronos: “Le barche sono state fatte proprio per quello, per dare spettacolo e ci sono riuscite in pieno. Magari bisognerà ritoccare un po’ il regolamento, per alzare il limite minimo di vento per dare il via alla regata. Abbiamo visto il ritorno del match race, le partenze di bolina, insomma ciò che con i catamarani avevamo perso. giocarsela con tattica e manovre. Anche se non ha senso ormai fare paragoni con le passate edizioni, adesso anche le derive hanno i foil. Il mondo della vela cambia e si evolve”.

E la nostra Luna Rossa?

“Le prime regate hanno mostrato che i nostri ragazzi di Luna Rossa manovrano benissimo e hanno azzeccato la scelta del doppio timoniere: Francesco Bruni e James Spithill. Sono due professionisti affiatatissimi, gli altri invece devono far passare l’unico timoniere da un lato all’altro”.

Gli altri equipaggi in queste prime regate

“American Magic ha mostrato grandi doti i velocità, mentre Ineos Uk è imbarazzante, una barca assolutamente non all’altezza di uno skipper come Ben Aislie. Luna Rossa è bella, magari non estrema come New Zealand, e ha margini di miglioramento a differenza degli inglesi. In queste regate le manovre si sono rivelate fondamentali, e non scendere dai foil fa la differenza. si vince manovrando al meglio, e non è banale con quei mostri, sembra un videogame. Ci divertiremo per mesi. Gli italiani si appassioneranno, e questo non potrà far che bene alle scuole di vela”.


America’s Cup 2021: Luna Rossa è in viaggio per Auckland


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20