L’Empoli volta pagina. Dopo la sconfitta casalinga contro il Pescara nell’ultimo turno di Serie B, la società toscana, attualmente all’undicesimo posto con 17 punti, ha deciso di sollevare dall’incarico Christian Bucchi, e puntare su Roberto Muzzi, in passato vice di Aurelio Andreazzoli proprio all’Empoli , e fino a poche settimane fa anche al Genoa. In queste ore, l’ex attaccante di Roma e Udinese sta discutendo la rescissione del contratto con il club rossoblu al quale è ancora legato per poi firmare con l’Empoli con il quale ha già trovato un accordo di massima.

Muzzi potrà usufruire della norma Mancini(che da vice allenatore della Lazio diventò allenatore della Fiorentina nella stessa stagione), che stabilisce come un collaboratore tecnico può, risolvendo il contratto, diventare primo allenatore di un’altra società nella stessa stagione.

Chi è Roberto Muzzi

Nato a Roma nel 1971, Muzzi esordisce all’età di 18 anni in Serie A con il club giallorosso dove trascorre sei stagioni prima di passare al Cagliari, dove vive gli anni migliori culminati con la promozione nella massima serie. Poi un lungo girovagare tra Lazio, Udinese, Torino e Padova. Appese le scarpe al chiodo, intraprende la carriera di allenatore guidando le giovanili della Roma, poi diventa collaboratore di Andreazzoli ad Empoli e al Genoa. Ora è atteso all’ esordio come allenatore di un club ambizioso che punta a risalire fin da subito in Serie A.

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.