L’Inghilterra espugna Siviglia!

L’Inghilterra trova una vittoria importante in casa della Spagna, rifacendosi per la sconfitta subita nella gara di andata, a Wembley, e riapre il girone di ferro della Nations League, portandosi a 4 punti, a -2 dalla capolista Spagna. A Siviglia finisce 2-3!

Spagna e Inghilterra si affrontano nella gara di ritorno, valida per i tre punti nel girone di Nations League

È una buona Inghilterra quella messa in campo da Southgate, compatta, solida, con Kane perno offensivo che tiene palla e lancia gli esterni. La squadra di Southgate vacilla un po’ nel secondo tempo al momento del goal subito, ma reagisce e si chiude bene sull’inevitabile assalto spagnolo.

La Spagna non perde una partita ufficiale, nei 90 minuti, dall’ottavo di finale all’Euro 2016 contro l’Italia di Antonio conte. La squadra di Luis Enrique parte bene, ma si fa sorprendere dai contropiedi degli ospiti. Trova tutti gli spazi chiusi, non riesce a trovare i guizzi di Asensio e Thiago ed è costretta a fare troppi lanci lunghi, respinti dai centrali inglesi. Nel secondo tempo reagisce e attacca l’area inglese con gli assalti a cui ci ha abituato in questi anni, ma non completa la rimonta.

FORMAZIONI.

SPAGNA:  4-3-3

De Gea

Marcos Alonso, Sergio Ramos (C), Nacho, Johnny

Saul Niguez, Busquets, Thiago

Asensio, Rodrigo, Iago Aspas

All: Luis Enrique

A disposizione: Raul Albiol, Ceballos, Lopez, Koke, Alcacer, Morata, Rodrigo, Kepa, Gayà, Bartra, Azpilicueta, Suso

INGHILTERRA: 4-3-3

Pickford

Chilwell, Joe Gomez, Maguire, Trippier

Barkley, Dier, Winks

Rashford, Kane (C), Sterling

All: Southgate

A disposizione: Chalobah, Mount, Maddison, Bettinelli, Sancho, Butland, Walker, Dunk, Alexander-Arnold

Primo tempo. Parte con lo sprint la Spagna, subito all’attacco con Johnny, al 3′, che riceve da Alcantara sulla fascia destra, chiuso poi da Trippier in angolo. Sul successivo angolo è subito chiamato in causa Pickford che para sulla conclusione ravvicinata di Marcos Alonso. All’8′ Trippier colpisce male di testa, facendo impennare il pallone. Asesnsio è in agguato, raccoglie e si invola verso la porta, calciando prima dell’intervento di Maguire. La conclusione è debole e centrale. I padroni di casa sembrano poter trovare il goal da un momento all’altro, ma Gomez e Maguire coprono bene gli spazi ed è l’Inghilterra a portarsi in avanti alla prima occasione utile. Ai Leoni di Southgate bastano tre passaggi per arrivare in porta. Pickford rinvia su Kane, che allarga su Rashford. L’attaccante dello United lancia poi Sterling in diagonale, mettendolo faccia a faccia con De Gea. Il numero 10 inglese fa partire una sassata che si insacca nell’angolino sinistro alto. Al 16′, l’Inghilterra è in avanti per 0-1 a Siviglia. Prova subito a reagire la Spagna con Asensio,   al 17′, ma la conclusione del talento dei Blancos finisce alta. Al 22′ Thiago mette una palla velenosa, su punizione. Il tiro-cross rimbalza davanti a Pickford, che lo vede all’ultimo ma riesce a respingere. Al 29′ sempre Thiago calcia da fuori area. Il pallone viene bloccato da Pickford che rinvia subito per Kane. Il centravanti del Tottenham controlla e tiene palla contro tre difensori spagnoli, per poi servire Rashford sulla corsa con un bel filtrante. Rashford è solo contro il compagno di club De Gea e non sbaglia. È 0-2 per l’Inghilterra, che raddoppia con un goal fotocopia del primo. La Spagna accusa il colpo, non riesce a impostare anche a causa del pressing portato dal centrocampo dei Leoni e, al 37′, subisce lo 0-3. Barkley mette una palla morbida, dal limite, verso Kane, che fa da sponda per Sterling. L’esterno del City mette dentro da due passi dalla porta. Notte magica per Sterling che, dopo più di 1000 minuti a secco di goal con la nazionale, trova la doppietta in una serata importantissima. 

Secondo tempo. Le Furie Rosse ricominciano la ripresa all’attacco. Al ’50’ Asensio calcia da centro area, ma il pallone viene deviato e si spegne sull’esterno della rete. Al 55′ ci prova Saul dal limite. La conclusione è facile per Pickford. Luis Enrique decide, a questo punto, di mettere in campo Alcacer, giocatore in uno splendido momento di forma con club e nazionale. L’attaccante del Dortmund ci mette pochissimo a entrare in partita. Al 58′ anticipa tutti sul calcio d’angolo, battuto sul primo palo da Thiago, e mette la palla alle spalle di Pickford. 1-3, la Spagna accorcia e Alcacer trova un’altra rete in nazionale dopo la doppietta in amichevole col Galles. Rischia Pickford al 63′. L’estremo difensore inglese prova il dribbling su Rodrigo, che gli ruba il pallone e ha la porta spalancata. Pickford riesce, trattenendolo, a mettere il pallone in corner, tra le proteste de giocatori spagnoli che chiedono il calcio di rigore. L’Inghilterra vacilla un po’ ma riesce a chiudere bene gli spazi, impedendo all’attacco spagnolo di entrare in area. I padroni di casa ci provano da fuori area, prima con Alcacer, poi con Thiago e Asesnsio. Le tre conclusioni non escono di molto. Continua l’assalto della Spagna al fortino inglese. All’87’ Asensio calcia da posizione defilata. Pickford respinge male e la palla sbatte su Morata, per poi uscire sul fondo. Nell’abbondante recupero è ancora Spagna alla ricerca del pari. Alcacer, al 93′, stacca più in alto di Gomez, su cross di Asensio, mandando la palla di poco sopra la traversa. Traversa che tre minuti dopo salva Pickford sul colpo di testa di Alonso. Infine, al 97′, Ceballos crossa e trova Ramos a centro area, che, di testa, in tuffo, realizza il 2-3, aumentando la sua statistica di goal segnati nel recupero. Dopo il goal, il direttore di gara fischia la fine.  

GOAL: 16′,37′ Sterling, 30′ Rashford, 58′ Alcacer, 97′ Ramos

SOSTITUZIONI.

SPAGNA: 56′ Alcacer per Saul, Ceballos per Iago Aspas, 72′ Morata per Rodrigo

INGHILTERRA: 75′ Walker per Barkley, 84′ Alexander-Arnold per Trippier, 90′ Chalobah per Winks

AMMONITI.

SPAGNA: Ramos, Johnny, Ceballos, Morata

INGHILTERRA: Dier, Maguire

ARBITRO: Marciniak

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.