― Advertisement ―

spot_img

Max Verstappen tiene a bada la sfida di Lando Norris e vince a Imola

Max Verstappen della Red Bull ha tenuto a bada una sfida tardiva di Lando Norris della McLaren per vincere il Gran Premio dell'Emilia Romagna...
HomeCalcio InternazionaleChampions LeagueManchester City vs Real Madrid - probabili formazioni

Manchester City vs Real Madrid – probabili formazioni

Dopo che l’andata è stata all’altezza dei pronostici, Manchester City e Real Madrid si incrociano di nuovo per il ritorno dei quarti di finale di Champions League all’Etihad mercoledì 17 aprile sera.

Una serata di colpi spettacolari al Bernabeu ha visto i due titani europei dividersi il bottino in un 3-3 thriller la scorsa settimana, e la ricompensa per la vincitrice di mercoledì sarà un test di semifinale contro l’Arsenal o il Bayern Monaco. Il calcio di inizio di Manchester City vs Real Madrid è previsto alle 21

Anteprima della partita Manchester City vs Real Madrid a che punto sono le due squadre

Manchester City

Raramente gli incontri tra il Man City e il Real Madrid nella capitale spagnola non sono all’altezza delle premesse della partita, e l’andata della scorsa settimana non è stata diversa: il tentativo di Rodrygo e l’autogol di Ruben Dias hanno annullato il calcio di punizione di Bernardo Silva durante i frenetici 15 minuti iniziali.

Un altro paio di colpi di classe mondiale di Phil Foden e Josko Gvardiol hanno ribaltato la situazione, ma le truppe di Carlo Ancelotti hanno avuto un ultimo asso nella manica, potenzialmente il più sorprendente della serata, con la splendida volée di Federico Valverde che ha messo fine a una stravaganza di sei gol.

Per coincidenza, sei gol sono stati registrati anche in ognuna delle ultime due gare di Premier League del Man City, ma gli uomini di Pep Guardiola sono usciti ogni volta dalla parte giusta del punteggio, rimontando il Crystal Palace prima di smantellare nel fine settimana per 5-1 il Luton Town, in pericolo di retrocessione.

I sorrisi sui volti dei Citizens non sarebbero svaniti nemmeno domenica, perché le umili sconfitte casalinghe di Arsenal e Liverpool hanno fatto sì che i vincitori del triplete vantassero un vantaggio di due punti in vetta alla classifica della Premier League – tutt’altro che insormontabile, però, nonostante le affermazioni di alcuni pessimisti Gooners e Reds.

Imbattuto in 27 partite in tutti i tornei dalla sconfitta di dicembre contro l’Aston Villa, il City ha in palio non solo un posto in semifinale, ma anche una serie di 42 partite di imbattibilità in casa, un record che risale al 1921.

Real Madrid

Non accadeva dal novembre 2022 – prima dei Mondiali del Qatar – che il Man City uscisse sconfitto da un incontro all’Etihad, ma il Real Madrid di Ancelotti non è nuovo a straordinarie rimonte in Champions League contro i suoi omologhi in azzurro.

Grazie al tiro al volo di Valverde a 11 minuti dalla fine dei tempi regolamentari, la scorsa settimana, i Los Blancos non hanno ancora assaggiato la sconfitta nella Champions League 2023-24 e si recano a Manchester con un record del 100% nelle quattro trasferte dell’edizione in corso, anche se tutte vinte con un solo gol di scarto.

Tuttavia, un colpo solitario di Aurelien Tchouameni – sospeso per la gara di mercoledì – è stato casualmente sufficiente per spingere il Real Madrid a battere 1-0 il Mallorca nella battaglia del fine settimana della Liga, mantenendo i campioni eletti di Ancelotti a otto punti di distanza dal Barcellona in testa alla classifica a sette partite dalla fine.

L’imbattibilità del Real Madrid non è forse degna di nota come quella dei padroni di casa, ma una striscia di 15 partite senza subire sconfitte non è comunque da buttare, e i 14 vincitori della Champions League hanno dalla loro parte un po’ di storia mancuniana prima della trasferta infrasettimanale di mercoledì nel nord dell’Inghilterra.

In effetti, gli ospiti sono riusciti ad avanzare solo in due delle loro ultime 10 partite di Champions League quando non hanno trionfato all’andata, ma in entrambi i casi contro il Manchester United nel 1999-00 e nel 2012-13. Contro i rumorosi vicini dei Red Devils, in un campo dove sono stati schiacciati per 4-0 l’anno scorso, però, questo potrebbe non avere molta importanza.

Notizie dalle squadre

Guardiola e compagni hanno potuto godere di una quadruplice forma fisica per la visita di Luton nel fine settimana, dove Phil Foden – sostituito per una botta all’andata – e l’ammalato Kevin De Bruyne hanno fatto parte della rosa insieme a Kyle Walker e Nathan Ake.

Di conseguenza, non c’è nulla che faccia pensare che il quartetto non sarà in grado di iniziare la partita di ritorno, e l’unica piccola preoccupazione dei titolari riguarda John Stones, assente dalla batosta di Luton a causa di un fastidio, anche se Guardiola ha affermato che l’inglese soffriva di un fastidio e non di qualcosa di più grave.

I Citizens potrebbero quindi avere a disposizione tutti i loro uomini in un momento cruciale della stagione, e i richiami sono in ordine per Rodri, Silva e Foden dopo che il trio ha goduto di meritate pause sabato.

Il Real Madrid, invece, ha ancora a disposizione Thibaut Courtois e David Alaba, ma Eder Militao sta lentamente riacquistando la forma fisica ed è stato schierato nel finale della partita contro il Maiorca.

Il brasiliano potrebbe ora sostituire l’interdetto Tchouameni, assente per aver preso il terzo cartellino giallo della stagione di Champions League in corso, anche se curiosamente è stato incluso nella squadra in viaggio.

La mancanza di minuti di Militao, però, gli sarà sfavorevole, per cui il capitano del club Nacho Fernandez dovrebbe essere schierato al fianco di Antonio Rudiger nel cuore della difesa, consentendo a Eduardo Camavinga – il cui colpo è finito in rete con Dias al Bernabeu – di tornare a giocare a centrocampo.

Probabili formazioni Manchester City vs Real Madrid

Possibile formazione titolare del Manchester City:
Ederson; Walker, Dias, Stones, Gvardiol; Silva, Rodri, De Bruyne; Foden, Haaland, Doku

Possibile formazione iniziale del Real Madrid:
Lunin; Carvajal, Nacho, Rudiger, Mendy; Valverde, Camavinga, Kroos; Bellingham; Rodrygo, Vinicius Jr.