fbpx

Mercedes scettica sulle possibilità di titolo di Formula 1 nel 2023 dopo il “disastro completo” del 2022

Date:

La Mercedes si è classificata terza nel 2022, ma ci si aspetta che sia di nuovo in lizza per il titolo in questa stagione, anche se il team sta tenendo i piedi per terra; il boss del team Toto Wolff ha detto che il porpoising della vettura W13 stava “rompendo i nostri motori”; la F1 2023 inizia con i test pre-stagionali il 23 febbraio.
La Mercedes rimane scettica sulle sue possibilità di vincere il titolo di Formula 1 nel 2023, nonostante il buon finale della stagione 2022 sia stato un “disastro completo”.

La Mercedes scettica dopo il disastro

Dopo una serie senza precedenti di otto titoli costruttori consecutivi, l’anno scorso la Mercedes è scesa sorprendentemente al terzo posto in classifica, dopo aver faticato con il nuovo concetto di vettura, anche se la forma incoraggiante delle Frecce d’Argento alla fine della stagione ha fatto pensare a una ripresa nel 2023. Dopo la pausa estiva, la Mercedes è stata la principale minaccia per la Red Bull, davanti alla Ferrari, mentre la loro unica vittoria è arrivata nella penultima gara. La squadra, tuttavia, insiste nel non sperare in questa stagione, visto il divario che ancora la separa dalla Red Bull, che ha vinto tutte le altre gare dopo agosto, alla fine del 2022.

Le dichiarazioni

“Credo che l’aspetto interessante sia il modo in cui ci muoviamo da qui”, ha detto il direttore tecnico Mike Elliott in un bilancio della stagione con il boss del team Toto Wolff e il responsabile dei gruppi propulsori Hywel Thomas. “Penso che dobbiamo mantenere lo scetticismo ed essere onesti con noi stessi che eravamo indietro alla fine dell’anno”. “E anche se penso che abbiamo fatto buoni progressi nel corso dell’anno e sono davvero soddisfatto della cultura che ho visto e dell’atteggiamento, vedremo il ritorno di questo solo l’anno prossimo”. Wolff ha convenuto che la stagione 2022 è stata un “disastro completo”, ma non sono mancati gli aspetti positivi. “Per me la prospettiva o la pianificazione non riguarda il breve termine, non riguarda una gara, nemmeno una stagione o due o cinque”, ha detto. “Vorrei che questa squadra si sviluppasse costantemente, per inseguire vittorie e campionati ogni anno, ma senza darli per scontati, senza avere alcun senso di diritto e se ci sento parlare sembra quasi che sia il disastro completo di tutte le stagioni… mi è sembrato così e credo che questa sia la sensazione giusta”. “Ma siamo arrivati terzi nel Campionato Costruttori, siamo stati molto vicini alla Ferrari, abbiamo vinto una gara, abbiamo ottenuto più di 10 podi. Qualunque cosa accada all’inizio della prossima stagione, sarà un’altra pietra miliare per il successo di questa squadra”.


“Stiamo cercando di essere il più trasparenti possibile”

Le modifiche alle vetture 2023 sono poche, il che significa che è improbabile che si verifichino grossi sconvolgimenti nell’ordine di priorità, come è avvenuto l’anno scorso con le modifiche alle regole, anche se la Mercedes è fiduciosa sulla sua nuova vettura con un nuovo “DNA”. Wolff ha aggiunto: “Quello che possiamo promettere è che tutti noi qui nelle due fabbriche [Brackley e Brixworth], con il supporto della Germania, spingeremo al massimo per ottenere il miglior risultato possibile e lo stesso tipo di controllo sulle nostre prestazioni ci aiuterà ad andare avanti come esseri umani, come manager e anche come squadra”.

Il porpoising della vettura W13 “ha rotto i nostri motori”

Il problema più grande per la Mercedes con la sua vettura W13 dal 2022 è stato il porpoising, il violento rimbalzo di cui soffriva più di altri e che non era stato rilevato nelle simulazioni. Sebbene ciò abbia influito soprattutto sull’aerodinamica e sulla velocità, Wolff, che ha anche sottolineato il congelamento del motore (che impediva gli aggiornamenti delle prestazioni) come un ostacolo, ha rivelato che il rimbalzo stava “rompendo” le Power Unit del team. Rivolgendosi a Thomas ed elogiando il suo lavoro in queste circostanze, Wolff ha detto: “All’inizio della stagione abbiamo avuto qualche problema anche con la power unit. “Non ci piacevano alcuni aspetti dello schieramento o della guidabilità della Power Unit. E mentre in un ambiente congelato tu e il tuo team siete stati in grado di aumentare le prestazioni, di affrontare il difficile ambiente di una macchina che rimbalzava e che rompeva il motore, siamo stati comunque super affidabili e il motore si è comportato molto bene verso la metà e la fine della stagione”.Per quanto riguarda i problemi inaspettati dovuti al porpoising, Thomas ha detto che il motore ha subito una “batosta”. “Stava diventando molto chiaro che la parte inferiore dei motori stava subendo un duro colpo”, ha aggiunto. “Penso che quando si è venuti a Brixworth la scorsa settimana si sono viste alcune parti dei motori da corsa, ed è stata una sorpresa vedere esattamente quanto duramente sono stati colpiti dal terreno”.”Quando si vedono Lewis [Hamilton] e George [Russell] che sembrano un po’ a disagio quando scendono dalle auto, le PU fanno lo stesso”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Subscribe

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related

I migliori giochi di volley: molti di più di quanti ne conoscevi

Il mondo dei giochi on line è estremamente vario....

SMI evento solidale per uno sport inclusivo

Arriva SMI, progetto solidale per uno sport inclusivo con...

Milan vs Inter 0-3 i rossoneri ne escono demoliti

Termina il match delle ore 20.45 tra Milan vs...

I migliori tennisti degli Australian Open all time e favoriti del 2023

Sono pronte le quote Australian Open 2023 per il...