Si sono perse le tracce della salma di mio padre. Con la famiglia siamo molto preoccupati perché non riusciamo più a rintracciarla: il suo corpo doveva essere cremato il 24 marzo, ma dopo il rinvio della cerimonia non abbiamo saputo più nulla”.

Questa è la sconcertante rivelazione di Lorenzo Sanz alla trasmissione Salvame di TeleCinco. Suo padre, 76 anni, è morto il 21 marzo per le conseguenze del Coronavirus che lo ha costretto prima al ricovero in terapia intensiva e poi al decesso.

La cerimonia di cremazione dell’ex presidente del Real Madrid Lorenzo Sanz si sarebbe dovuta tenere al cimitero di San Isidro, ma vista l’impossibilità di svolgerla lì, si è deciso di portare la salma al cimitero dell’Escorial, dove però non è mai arrivata lasciando esterefatti i familiari che ora lanciano un appello per far luce su questa vicenda.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20