Palermo in vetta, Padova solo 3 punti nelle ultime sette partite

Vola in vetta alla classifica della serie B il Palermo con la vittoria ottenuta contro il Cosenza. Il Padova non vince dalla seconda giornata.

Palermo-Cosenza 2-1

Si concretizza il sogno del Palermo di arrivare alla vetta della classifica. Al Barbera i siciliani scendono in campo  per confermare la buona prestazione dello scorso turno in casa del Carpi. Spreca tanto il Palermo che avrebbe potuto chiudere più volte la partita con una serie di ghiotte occasioni. Primo tempo dimesso con le due squadre a controllare un gioco non particolarmente veloce. Si anima invece nel secondo tempo il match che vede alzare i ritmi. Ma bisogna aspettare fino al 77′ per vedere il primo gol. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Salvi, lasciato solo in area colpisce di testa e spedisce la sfera alle spalle del portiere Saracco. Si riversa in avanti il Cosenza alla ricerca del pareggio, che trova subito dopo sempre su colpo di testa. E’ Baclet a insaccare un traversone che arriva in area dalla destra, anche lui sfuggito alla difesa rosanero. In attesa della partita del Pescara, i padroni di casa non possono perdere terreno in classifica e cercano il gol della vittoria fino all’ultimo. Gol che arriva proprio al 90′. Nestorovski entra in area dalla sinistra e pennella un pallonetto che prima di entrare in rete viene colpito da Puscas che ci mette, quindi,  la firma. Ultima annotazione, un brutto quanto inutile fallo al 6′ di recupero spedisce negli spogliatoi Idda un minuto prima della fine della partita. Palermo in vetta, e Cosenza che rimanda l’appuntamento con la vittoria a sabato prossimo in casa contro il Lecce.

Padova-Cittadella 0-0

Finisce a reti inviolate il derby tra le due squadre venete. Il Padova non esce da un ruolino di 5 sconfitte e 3 pareggi nelle ultime otto partite. L’unica vittoria risale al 1 settembre, seconda giornata di campionato nell’altro derby veneto contro il Venezia. Il Cittadella arriva da un non brillante pareggio a Foggia ma in una posizione di classifica molto più tranquilla. Partita che fa registrare occasioni da gol da entrambe le parti con i portieri che riescono a proteggere la porta senza troppe difficoltà. Cosenza un po’ più falloso, rimedia ben 6 gialli nei 90 minuti, ma conduce la partita lasciando al Padova qualche occasione in più nel finale di partita. Risultato che avrebbe potuto regalare qualche emozione ai tifosi sugli spalti da una parte e dall’altra. Da segnalare una punizione di Benedetti neutralizzata da una parata plastica di Perisan per il Cittadella  e un tocco ravvicinato di Capello intercettato con i piedi da Paleari per il Padova che porta a casa un punto e salva temporaneamente la panchina del suo allenatore Bisoli.

Please follow and like us:

Roberta Quaresima

Per dimostrarmi che non è mai troppo tardi e provare ad intraprendere un nuovo cammino professionale, ho iniziato a 50 anni a studiare e scrivere pensando di poterne fare un lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.