Nell’anticipo dell’undicesima giornata di Serie A, la Juventus supera allo Stadium il Cagliari per 3-1 e si riporta a +6 su Inter e Napoli. Bianconeri a mille nei primi dieci minuti. Dopo appena 44″, Dybala sblocca il risultato con una bella azione personale. I sardi, però, crescono e dopo aver sfiorato il pareggio con Pavoletti, lo ottengono grazie a Joao Pedro, poco dopo la mezz’ora. Una sfortunata autorete di Bradaric li riporta  però nuovamente sotto. Nella ripresa il match si scalda solo nel finale, quando Benatia salva su Pavoletti e Cuadrado, servito da Ronaldo, chiude i giochi.

La partita:

Fuori Mandzukic per un problema alla caviglia, Allegri ripropone Douglas Costa dal primo minuto al fianco di Ronaldo e Dybala nel tridente d’attacco. A centrocampo, confermati Pjanic, Matuidi e Bentancur. In difesa, davanti a Szczesny, i centrali sono Benatia e Bonucci, con Cancelo a sinistra e De Sciglio a destra.

4-3-2-1 per il Cagliari di Maran: Cragno in porta, Srna, Pisacane, Ceppitelli e Padoin in difesa. A centrocampo, Ionita, Bradaric e Barella. In avanti, Castro e Joao Pedro sostegno Pavoletti

Primo tempo:

Passano 44″ e Dybala sblocca subito il risultato: Cancelo intercetta palla e innesca Bentancur che appoggia sul numero 10 bianconero, abile a dribblare due avversari e a calciare in scivolata beffando Cragno. Al 5′, Pjanic serve Bentancur, cross perfetto ancora per Dybala che questa volta non ci arriva. Al 7′, Matuidi, di testa, sfiora il palo. Al 10′, destro a giro di Douglas Costa che Cragno respinge con i pugni. Al 12′, Ronaldo non arriva per un soffio dalle retrovie. La Juve ha in pugno l’avversario, ma si rivela troppo sicura di sé iniziando a calare la tensione. Il Cagliari pian piano cresce e sfiora il pari al 18′ con Pavoletti, sul quale Szczesny è miracoloso. Al 31′, ammonizione per Bradaric che strattona Bentancur. Al 36′, Joao Pedro riceve palla in area e con una bella girata fa secco Szczesny. Dura due minuti la gioia dei sardi, perché Bradaric scaraventa nella propria porta un innocuo cross di Matuidi. Sospiro di sollievo per gli uomini di Allegri che, in pieno recupero, centrano un palo con Ronaldo. Si chiude così un primo tempo molto tirato.

Secondo tempo:

La ripresa si apre con un cambio  ambio nella Juve : fuori Douglas Costa, dentro Cuadrado. Al 48′, ammonito Pavoletti per una dura entrata su Ronaldo. Al 52′, cross di Cuadrado e colpo di testa di Matuidi, di poco a lato. Al 53′, cambio anche nel Cagliari: entra Cigarini, esce Bradaric. Al 63′, ammonizione per Pisacane. Al 67′, entra Farago’ tra i sardi al posto di Ionita. Al 70′, Allegri toglie Pjanic ed inserisce Alex Sandro. Il match ha perso d’intensità con la Juve che preferisce gestire e il Cagliari che spera in qualche errore della difesa bianconera. All’80’, entra Barzagli per Matuidi. All’84’, Pisacane salva su Ronaldo, mentre, poco dopo, Bentancur da due passi spara alto. Nel finale , le ultime due emozioni: Benatia salva su Pavoletti, Cuadrado chiude i conti su assist di Ronaldo.

Il Tabellino:

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny, De Sciglio, Bonucci, Benatia, Cancelo, Bentancur, Pjanic ( 70’st Alex Sandro), Matuidi  (83’st Barzagli), Dybala, Ronaldo, Douglas Costa ( 46’st Barzagli). A disp: Perin, Alex Sandro, Barzagli, Chiellini, Cuadrado, Keane,  Khedira, Pinsoglio, Rugani, Spinazzola. All. Massimiliano Allegri 

CAGLIARI ( 4-3-2-1): Cragno,  Srna, Pisacane, Ceppitelli, Padoin ( 80’st Sau), Ionita ( 67’st Farago’), Bradaric  ( 56’st Cigarini), Barella,  Castro, Pedro, Pavoletti. A disp: Andreolli, Aresti, Cerri, Cigarini, Dessena, Farago’, Pajac , Rafael, Sau. All. Rolando Maran 

Marcatori: 44″ pt, Dybala ( J), 36′ pt, Joao Pedro  (C), 39′ pt,  aut. Bradaric( C), 88’st,  Cuadrado (J)

Arbitro: Mariani Maurizio ( Roma)

Angoli: 4-3

Recuperi: 4’pt,  5’st 

Ammoniti: Bradaric  ( C), Pisacane ( C), Pavoletti ( C)

Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.