― Advertisement ―

spot_img

Borussia Dortmund vs Bayer Leverkusen – probabili formazioni

Il Borussia Dortmund spera di ritrovare la concentrazione dopo l'euforia infrasettimanale quando domenica 21 aprile ospiterà i campioni imbattuti della Bundesliga del Bayer Leverkusen...
HomeMotoriFormula UnoPreparazione per la Sprint di Alfa Romeo

Preparazione per la Sprint di Alfa Romeo

La preparazione per la Sprint di Alfa Romeo Racing ORLEN ha visto una vettura in Q2 nella prima qualifica in assoluto, con Antonio Giovinazzi che ha terminato la sessione in 14ma posizione. Il compagno di squadra Kimi Räikkönen ha segnato il 17° tempo, terminando il suo coinvolgimento nella sessione in Q1, ma entrambi cercheranno di recuperare terreno nella 100 km Sprint di oggi.

Sprint di Alfa Romeo: come sono andate le qualifiche di ieri?

La sessione di giovedi che ha stabilito la griglia per la nuova sessione e i piloti si avvicinano alle qualifiche con solo un’ora di prove libere alle spalle. Il team Alfa Rome si è avvicinato alla sessione con l’obiettivo di sfruttare al meglio le prestazioni della C41 dopo una buona pratica. Nel primo segmento Antonio ha fatto un ottimo giro chiudendo 11°, mentre Kimi non è riuscito a fare progressi e ha dovuto ritirarsi, a meno di un decimo dalla sicurezza del 15° posto. Dopo aver tagliato il traguardo, Antonio ha poi segnato il 14esimo giro più veloce della sessione, precedendo Lance Stroll di Aston Martin per un posto in settima fila. Con la griglia per la Sprint ora impostata, la gara di oggi stabilirà a sua volta l’ordine di partenza per la gara di domenica. Avendo fatto buoni progressi in tutte le gare finora in questa stagione, entriamo sabato fiduciosi di poter recuperare terreno e darci buone possibilità di punti nell’evento showdown di questo fine settimana.


GP Gran Bretagna, qualifiche: il ruggito di Hamilton


Kimi Raikkonen dopo la Q1

Speravamo di più, quindi uscire in Q1 non è eccezionale: non c’era niente di particolarmente sbagliato nel giro, ma semplicemente non potevo ottenere di più. Ora concentriamoci sulla gara Sprint: è un nuovo format, quindi vediamo cosa possiamo ottenere da esso. Dobbiamo fare del nostro meglio e recuperare alcune posizioni come abbiamo fatto nelle gare precedenti per darci una possibilità migliore domenica”.

Antonio Giovinazzi dopo la Q2

E’ stata una giornata piuttosto particolare, ma è stato divertente avere solo un’ora di prove e poi passare direttamente alle qualifiche. Ancora una volta, siamo stati abbastanza forti per entrare in Q2, ma questo era più o meno il più lontano possibile. Oggi eravamo un po’ troppo lontani dalla Q3. Vediamo come va domani: la Sprint sarà importante per domenica e la affrontiamo con una strategia semplice: prendere posizioni al primo giro ma cercare di non prendere troppi rischi. Fare progressi dopo la partenza non sarà facile senza soste, ma possiamo ancora puntare a guadagnare terreno nelle fasi iniziali”.