― Advertisement ―

spot_img

Real Madrid vs RB Leipzig – probabili formazioni

Alimentato dal senso di ingiustizia del fine settimana, il Real Madrid cerca di completare l'opera contro l'RB Leipzig nel secondo turno degli ottavi di...
HomeCalcio InternazionaleChampions LeagueRed Bull Salisburgo vs Benfica - pronostico, formazioni, notizie sulla squadra

Red Bull Salisburgo vs Benfica – pronostico, formazioni, notizie sulla squadra

Con la necessità di vincere con tre gol di scarto per evitare l’eliminazione dall’Europa, il Benfica concluderà la sua campagna del Gruppo D di Champions League martedì 12 dicembre, quando farà visita al Red Bull Salisburgo.

Entrambe le squadre sono fuori dalla corsa per un posto negli ultimi 16 della massima competizione UEFA per club, ma il Salisburgo è in corsa per assicurarsi un playoff di Europa League. Il calcio di inizio di Red Bull Salisburgo vs Benfica è previsto alle 21

Anteprima della partita Red Bull Salisburgo vs Benfica a che punto sono le due squadre

Red Bull Salisburgo

Il terzo posto nel Gruppo D non è ancora stato conquistato dal Salisburgo, che si è piazzato alle spalle di Chelsea e Milan per assicurarsi l’accesso all’Europa League nella scorsa stagione, ma deve semplicemente tenere a bada il Benfica per 90 minuti per prolungare la sua permanenza nella competizione continentale.

I campioni d’Austria hanno vinto 2-0 a Lisbona nella giornata inaugurale, condannando il Benfica alla sconfitta in 10 uomini grazie ai gol di Roko Simic e Oscar Gloukh, dopo che Karim Konate aveva sbagliato un rigore e Antonio Silva era stato espulso: da allora hanno raccolto solo un altro punto, ma il totale di quattro è tre in più degli avversari dell’ultima giornata.

Ci vorrebbe un grande colpo di scena per ribaltare il vantaggio del Salisburgo nel testa a testa, quindi la loro quinta campagna consecutiva di Champions League sembra destinata a concludersi con un posto di consolazione nel torneo di seconda fascia della UEFA.

I Die Roten Bullen hanno interrotto una striscia di sconfitte di tre partite nell’ultimo impegno europeo, pareggiando senza reti all’Anoeta contro la Real Sociedad, che raggiunge l’Inter in testa alla classifica con 11 punti a testa.

Dopo aver vinto le prime sette partite della stagione, il Salisburgo ha ottenuto solo otto successi nelle successive 18, ma la vittoria di sabato per 1-0 sul Rapid Wien ha stabilito il nuovo record nazionale di 24 trasferte in Bundesliga senza sconfitte.

La giovane squadra di Gerhard Struber ha inoltre mantenuto cinque vittorie nelle ultime sette uscite, subendo solo tre gol, e può quindi essere fiduciosa di ripetere il successo di settembre in Portogallo.

Benfica

Se nel 2022-23 aveva impressionato raggiungendo i quarti di finale per la seconda stagione consecutiva, piazzandosi al primo posto in un gruppo che comprendeva anche Paris Saint-Germain e Juventus, quest’anno il Benfica non è riuscito a replicare tali imprese.

In fondo al Gruppo D con un solo punto all’attivo, le Aquile sono riuscite a spuntarla solo contro un’Inter molto rimaneggiata, dividendosi sei gol con i finalisti della scorsa stagione dopo essere stati in vantaggio per 3-0 all’intervallo.

Joao Mario ha segnato una straordinaria tripletta nel primo tempo contro il suo ex club all’Estadio da Luz, ma il Benfica ha ceduto dopo l’intervallo rimanendo senza vittorie in sette partite di Champions League.

Dopo le sconfitte di Milano e San Sebastian, la squadra di Primeira Liga ha ottenuto solo quattro vittorie nelle ultime 17 trasferte nella competizione europea per club. L’allenatore Roger Schmidt, che si prepara a incontrare i suoi vecchi datori di lavoro martedì, sarà particolarmente desideroso di sfidare questa tendenza.

Ex capo del Salisburgo, relativamente esordiente, dal giugno 2012 al maggio 2014, con cui ha vinto il double austriaco, Schmidt è ora alla guida dei campioni continentali del 1961 e del 1962, ma questo pedigree non li ha aiutati molto in Europa in questa stagione.

Il Benfica, tuttavia, è a un solo punto dal primo posto in Portogallo, dopo il terzo pareggio consecutivo in tutte le competizioni ottenuto venerdì sera in casa del Farense. Il risultato, alquanto insoddisfacente, ha almeno allungato l’imbattibilità delle Aquile in campionato a 12 partite, una striscia che risale alla giornata inaugurale.

Notizie dalle squadre

Sebbene sabato Fernando abbia fatto il suo atteso ritorno da un infortunio all’adduttore e Lucas Gourna-Douath sia stato schierato per la prima volta da tre settimane dopo un problema alla coscia, il Salisburgo ha ancora diversi uomini indisponibili questa settimana.

L’ex terzino della Fiorentina Aleksa Terzic (adduttore), Dijon Kameri (coscia), Maurits Kjaergaard (spalla) e il difensore francese Oumar Solet (bicipite femorale) sono tutti fuori gioco per i padroni di casa.

Dopo aver sbagliato un rigore nell’incontro inverso di settembre, il capocannoniere Karim Konate punterà a portare la sua squadra ai playoff di Europa League aggiungendo un bottino di 10 gol, otto dei quali nella Bundesliga austriaca. Il centrocampista Oscar Gloukh, molto apprezzato, ha realizzato sei gol in tutte le competizioni.

Nel frattempo, il terzo gol di Rafa Silva in sei partite ha salvato un punto per il Benfica contro il Farense – una magra ricompensa per 37 tentativi e il 67% di possesso palla – e il playmaker portoghese giocherà un ruolo di primo piano anche martedì.

Alexander Bah (dito del piede) e David Neres (ginocchio) sono ancora fuori per infortunio, ma il prestito al Paris Saint-Germain Juan Bernat è vicino a completare il suo rientro e potrebbe essere nominato nell’undici titolare se Roger Schmidt decidesse di rinunciare all’attuale terzino sinistro Morato.

Sia Antonio Silva che Tomas Araujo facevano parte della squadra del Benfica che ha battuto il Salisburgo per 6-0 nella finale di UEFA Youth League del 2022; mentre il primo è sospeso dopo l’espulsione rimediata contro l’Inter, il secondo dovrebbe essere chiamato in panchina.

Probabili formazioni Red Bull Salisburgo vs Benfica

Possibile formazione iniziale del Red Bull Salisburgo:
Schlager; Dedic, Piatkowski, Pavlovic, Ulmer; Gourna-Douath; Capaldo, Sucic; Gloukh; Simic, Konate

Possibile formazione iniziale del Benfica:
Trubin; Aursnes, Victor, Otamendi, Morato; Neves, Kocku; Di Maria, Silva, Mario; Musa