fbpx

Sebastian Vettel rivela di non essere entrato in Mercedes a causa di Lewis Hamilton

Date:

Sembra ieri che Sebastian Vettel ha annunciato che si sarebbe ritirato dalla Formula 1 a fine stagione; tuttavia, la fine dell’anno è ormai incredibilmente a pochi giorni di distanza, così come il ritiro del quattro volte campione del mondo. Vettel è passato dall’essere un pilota antipatico a uno dei più amati: il 35enne è cresciuto e maturato nel corso della sua carriera. Il suo personaggio di vincitore implacabile nei primi anni della sua carriera in F1 ha fatto sì che i fan lo vedessero in modo negativo, ma ora le lacrime scorreranno in tutto il mondo quando taglierà il traguardo per l’ultima volta. Dopo quattro Campionati del Mondo e 53 Gran Premi vinti, Vettel ha vissuto una delle carriere di maggior successo nella storia di questo sport, che lo ha visto entrare comodamente nella top five dei piloti di maggior successo nella storia di questo sport.

Vettel avrebbe potuto ottenere di più?

È una domanda che potrebbe porsi quando scenderà dalla sua auto per l’ultima volta, con il suo periodo alla Ferrari che forse vorrebbe rifare. Vettel è passato alla Ferrari nel 2015, sognando di riportare la Scuderia ai vertici, cosa che alla fine non è riuscita. Incredibilmente, mentre era alla Ferrari è stato collegato a un trasferimento alla Mercedes, per fare coppia con Lewis Hamilton, cosa che ha recentemente rivelato di non essere interessato a causa del suo “grande impegno” nei confronti della scuderia di Maranello. “Ho parlato con Niki [Lauda, all’epoca presidente non esecutivo della Mercedes], ma ad essere onesti ero a metà del periodo della Ferrari e unirmi a loro sarebbe stato un grosso problema perché Lewis era una sorta di loro numero 1 e non sono sicuro che avrebbero voluto averci entrambi in squadra”. “Ma in quel periodo non avevo grandi interessi perché ero molto impegnato con la Ferrari e il mio sogno era quello di far funzionare quella cosa, quindi ci si parlava ma non era una cosa seria. “A quel tempo, il mio obiettivo era vincere con la Ferrari e questo era il mio obiettivo. Non volevo cambiare squadra e vincere con la Mercedes. Oltre alla vittoria, che mi piace molto, il grande obiettivo era vincere con la Ferrari”. Essendo rivali, Hamilton e Vettel sarebbero stati forse una cattiva idea se fossero stati compagni di squadra, visto che entrambi sono piloti molto alfa. È interessante notare che Vettel ha parlato dell’incidente tra i due nel Gran Premio dell’Azerbaigian del 2017, quando le tensioni sono esplose tra i due. Mentre si stava preparando per una ripartenza con la Safety Car, Vettel ha accusato Hamilton di avergli fatto un brake-checking. In preda alla rabbia per l’incidente, Vettel si è accostato al sette volte campione del mondo e lo ha tamponato, una situazione che, a suo avviso, “ci ha uniti”. “Penso che sarebbe stata una grande sfida [guidare al fianco di Hamilton] e credo che mi sarebbe piaciuto. Ma non era destino”, ha aggiunto. “Andiamo molto d’accordo. Abbiamo avuto forse un malinteso a Baku. Ero molto arrabbiato. “È stato uno di quei momenti in cui le cose non sono andate a modo mio, ero arrabbiato e forse il lato emotivo ha preso il sopravvento. Ma credo che quel momento sia stato fondamentale perché avrebbe potuto farci allontanare di più l’uno dall’altro o farci riavvicinare e invece ci ha fatto riavvicinare”. “Non è stato sportivo e non è stato giusto, l’ho ammesso dopo e ci siamo parlati. Credo che dopo quel momento ci siamo riavvicinati”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Subscribe

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related

SMI evento solidale per uno sport inclusivo

Arriva SMI, progetto solidale per uno sport inclusivo con...

Milan vs Inter 0-3 i rossoneri ne escono demoliti

Termina il match delle ore 20.45 tra Milan vs...

I migliori tennisti degli Australian Open all time e favoriti del 2023

Sono pronte le quote Australian Open 2023 per il...

Diciannovesima giornata Basket Eurolega 2022/23: A Milano non basta il cuore, vince lo Zalgiris

Nulla da fare per l'Olimpia Milano che nella diciannovesima...