supercross 2021

Dopo un 2020 complicato, il Supercross si prepara a ripartire per la stagione 2021. Una pausa febbrile, dove l’incertezza dei tempi che corrono stanno contribuendo a rimaneggiare non poco lo schieramento che potremmo vedere in pista. In questo articolo riepilogheremo tutte le mosse di mercato piloti, tra le selle confermate e quelle che, al momento, sono solo ipotizzate. Seguiranno aggiornamenti nelle prossime settimane.

Intanto che cominciamo, vi riproponiamo l’articolo dell’ultima gara della passata stagione.


Salt Lake City 7: Tomac campione

Chi correrà nel Supercross 2021?

La pandemia sta provocando non pochi scossoni nella lineup del Supercross 2021, con ritiri eccellenti e posti in bilico. Ma per fortuna, anche delle conferme e – perché no? – qualche new entry. Cominciamo dall’inizio.

La prima, clamorosa notizia è la chiusura delle operazioni del team Honda Factory Connection. La decisione è scaturita dalla perdita dello sponsor Geico, che sta ridimensionando il budget destinato alle sponsorizzazioni (lo abbiamo visto nella NASCAR, con le vicissitudini del Germain Racing). I piloti della formazione supportata dalla Honda dovranno cercare una nuova “casa”.

Jeremy Martin e Christian Craig si sono già accasati presso lo Star Racing, e guideranno le Yamaha. Jo Shimoda e gli australiani Jett e Hunter Lawrence sono al momento a piedi. Circola voce che la HRC potrebbe allestire un programma Factory nella 250, assumendo i due fratelli Lawrence. Per Shimoda, invece, si parla di un trasferimento al Phoenix Racing.

In 450 la Honda ufficiale ha confermato Ken Roczen con un contratto pluriennale, affiancandogli il campione 250 East Coast Chase Sexton.

Yamaha chiude il team interno e trasferisce il supporto ufficiale allo Star Racing, che debutta in 450. La scuderia schiererà ben tre YZ450F: una per Aaron Plessinger, una per Malcolm Stewart (che fa così il suo esordio nella classe maggiore da ufficiale) e una per il due volte campione della West Coast Dylan Ferrandis. Confermato il programma 250, con i già presenti Colt Nichols e Justin Cooper, ed i nuovi arrivati Jeremy Martin e Christian Craig.

Manca un pilota all’appello. Dov’è Justin Barcia?

Il georgiano è protagonista di quello che possiamo considerare il colpo del mercato Supercross 2021. “BamBam” è difatti annunciato come il pilota della Gas Gas, che fa il suo debutto nella serie. La casa spagnola, di proprietà della Pierer Industries di cui fanno parte anche KTM e Husqvarna, si sta rilanciando alla grande nel fuoristrada. Quest’anno ha debuttato nella MXGP con Glenn Coldenhoff e buoni risultati. L’anno prossimo si espande nel circuito americano, accordandosi con il team Troy Lee Designs. Barcia sarà l’unico pilota nella 450.

Gas Gas sarà presente anche in 250, con due moto affidate a Pierce Brown ed a Michael Mosiman. Il team californiano lascia così la KTM, che al momento è assente nella classe minore. Parlando di piloti, Derek Drake e Brandon Hartranft non sono confermati, e sono alla ricerca di una nuova sistemazione.

KTM punta sulla stabilità, confermando Cooper Webb e Marvin Musquin nella 450. Per il francese, 30 anni compiuti quest’anno, il 2021 potrebbe essere anche l’ultima stagione nel Supercross. Nella 250, il passaggio di TLD alla Gas Gas potrebbe spingere gli Orange a schierare la propria squadra Factory nella piccola cilindrata. Ma non ci sono conferme al riguardo.

Husqvarna conferma i suoi tre piloti nella classe maggiore. Dean Wilson, Zach Osborne e Jason Anderson torneranno in sella alle TC 450 ufficiali. Nella 250 il programma è ancora da definire, e l’unica certezza è che Michael Mosiman lascerà la scuderia per passare alla Gas Gas. RJ Hampshire e Jalek Swoll sono i nomi che circolano per i due posti disponibili.

Kawasaki punterà su Eli Tomac, che il prossimo anno sfoggerà la tabella numero 1. Adam Cianciarulo sarà ancora suo compagno di squadra. Nella 250 sarà ancora Pro Circuit a gestire il programma della verdona, con una lineup quasi invariata. Austin Forkner, Cameron McAdoo e Jordon Smith ritorneranno, ed a loro si unirà Seth Hammker, che prende il posto di Garrett Marchbanks (che guiderà una Yamaha privata).

Suzuki ha ridimensionato non poco l’impegno del Supercross, causa la decisione della casa di Hamamatsu di concentrare i propri sforzi economici quasi esclusivamente sulla MotoGP. Il Joe Gibbs Racing si sobbarca gran parte dello sviluppo, e la mancanza di sponsor impedisce loro di confermare il programma in anticipo. In attesa di annunci, possiamo dire nella 450 dovrebbe tornare lo svedese Frederik Noren, e nella 250 ritroveremo Alex Martin. Joey Savatgy dovrebbe lasciare, per una destinazione ancora sconosciuta.

La situazione dei privati

Se le case ufficiali, bene o male, lo schieramento è quasi completato, ben più difficile è la situazione degli indipendenti. Il budget è un problema non di poco conto, e la pandemia rende tutto più difficile. Ecco una raccolta delle mosse più interessanti.

Blake Baggett ha ancora un anno di contratto con il team Rocky Mountain ATV/MC, ma le voci che girano attorno al team non promettono nulla di buono. Più volte si è parlato di chiusura. Se la squadra dovesse andare avanti, la seconda KTM dovrebbe andare a Justin Bogle.

Il team Motoconcepts schiererà la bellezza di quattro Honda, con i piloti già confermati ed annunciati. Justin Hill e Vince Friese ritorneranno, ed assieme a loro arrivano Benny Bloss e Shane McElrath, che fa il suo debutto nella 450.

Justin Brayton lascia la HRC per accasarsi alla Penrite Racing, con la quale spera di correre il campionato australiano. Ma siccome la serie in Oceania è a forte rischio cancellazione, Justin potrebbe rimanere senza moto. Mitchell Oldenburg e Luke Clout dovrebbero essere i piloti in 250, Covid permettendo.

Martin Davalos dovrebbe ritornare sulla KTM privata del Tedder Racing, mentre Max Anstie si allena sulla Suzuki del team HEP. L’inglese ex MXGP dovrebbe debuttare questa stagione, sempre che gli infortuni lo lascino stare.

Gas Gas fa la sua presenza anche tra gli indipendenti, fornendo duel 250 al team AJE Motorsports. Il team è noto per la sponsorizzazione Gas Monkey Energy, la bibita energetica lanciata dal protagonista di “Fast N’ Loud” Richard Rawlings.

Infine, il team Babbits porterà una presenza femminile nel Supercross 2021. Jordan Jarvis dovrebbe correre con una Kawasaki nella classe 250. E’ atteso un annuncio entro questa settimana.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20