― Advertisement ―

spot_img

Real Sociedad vs Almeria – probabili formazioni

La Real Sociedad punta a fare quattro vittorie consecutive nella massima serie spagnola quando continuerà la sua campagna in casa contro l'Almeria domenica 13...
HomeMotoriFormula UnoTest Pirelli Bahrain 2024 Giorno 1

Test Pirelli Bahrain 2024 Giorno 1

Sembra che la stagione 2024 inizi come è finita l’ultima, ovvero con Verstappen in testa. Il tre volte campione del mondo è stato il più veloce nella prima delle tre giornate di test sul circuito di Sakhir, che ospiterà la prima gara della stagione la prossima settimana. Il miglior giro di Verstappen è stato di 1:31.344, quasi un secondo e mezzo più veloce del suo miglior tempo (1:32.837) nel primo giorno di test dello scorso anno. Se è vero che i tempi dei test devono essere presi con un pizzico di sale, si tratta comunque di un segnale forte.

Come nel caso dei test in Bahrain dello scorso anno, Verstappen è stato al volante della sua Red Bull per l’intera giornata ed è stato anche il pilota ad aver completato il maggior numero di giri (143). George Russell è stato l’unico pilota a salire sulla Mercedes, completando 122 giri, mentre tutti gli altri team hanno fatto girare entrambi i loro piloti nelle sessioni del mattino e del pomeriggio.

Alle spalle di Verstappen si sono piazzati Lando Norris (McLaren) con il miglior tempo di 1:32.484, Carlos Sainz della Ferrari (1:32.584) e Daniel Ricciardo della Racing Bulls (1:32.599). Nove dei dieci team sono riusciti a percorrere più di 100 giri, mentre la Williams è stata l’unica a non raggiungere le tre cifre con 61 giri. La squadra in grado di raccogliere il maggior numero di dati è stata la Haas, che ha superato di un soffio gli 800 chilometri con 800,976. Il totale di tutti i piloti oggi è stato di 1236 giri, pari a 6.689,232 chilometri.

Con oltre 4.400 chilometri, la C3 è stata la migliore della giornata. La prossima settimana, in occasione del Gran Premio del Bahrein, sarà la più morbida delle tre mescole disponibili, una mossa logica visto che questa mescola farà parte di tutto il trio di pneumatici selezionati.

“È stata una giornata molto interessante e utile a Sakhir”, ha commentato Mario Isola, Direttore Motorsport Pirelli. “Abbiamo raccolto dati che saranno utili per valutare come i progressi fatti da tutti i team con le loro nuove vetture in termini di deportanza aerodinamica influenzeranno il comportamento dei pneumatici. Inoltre, abbiamo visto i team adottare approcci diversi, soprattutto per quanto riguarda i long run: ad esempio, alcuni, come Ferrari e Williams, si sono concentrati su un’unica mescola, lavorando sull’adattamento dell’assetto della vettura per farla funzionare al meglio, mentre altri, come Mercedes e Red Bull, hanno lavorato con diverse mescole.”