Valentino Rossi si ritira?

I possibili scenari,in seguito al rinnovo di Vinales,per il centauro romagnolo. Dalle corse in auto, al rinnovo con la casa di Iwata, fino al ritiro.

0
988

Nella giornata odierna è arrivata la notizia del rinnovo di Maverick Vinales con la casa costruttrice di Iwata. Il giovane pilota ha allungato il proprio contratto di due anni, che lo porterà a correre con la Yamaha anche per le stagioni 2021 e 2022. Il pilota spagnolo, con la moto giapponese, ha finora ottenuto 9 pole position, 6 vittorie e 19 podi. Inoltre, si è classificato due volte al terzo posto nel campionato mondiale.

Adesso, con un posto già assegnato, la Yamaha e Lin Jarvis, Managing Director Yamaha Motor Racing, si trovano nella difficile situazione di scegliere chi dovrà occupare l’altra sella. La scelta, con ogni probabilità, cadrà su uno tra Valentino Rossi e Fabio Quartararo.

 Il giovane pilota francese ha mostrato sprazzi di alta velocità e talento all’interno della stagione 2018-2019, massacrando il proprio compagno di squadra Franco Morbidelli e centrando numerosi podi e pole position. L’unica pecca è stata la mancata vittoria, ma siamo sicuri che Fabio ci riproverà nella prossima stagione.

Valentino Rossi non avrà ricevuto la news del rinnovo di Vinales, sapendo che dovrà ritrovare velocemente una buona velocità e il tanto amato feeling con la sua cara M1. Il pilota di Tavullia sa che sarà, fin da subito, sul banco degli imputati.

La prossima stagione al pilota col 46 propone vari scenari, quali il ritiro, la retrocessione al team petronas e il continuo in Yamaha ufficiale.

La prima opzione è probabile nel caso il pilota romagnolo non ritrovasse la propria velocità e non dovessero arrivare i tanto sperati risultati,quali podi e vittorie. Probabile il suo trasferimento nel mondo delle corse in auto, che non ha mai disprezzato. Anzi, il pilota di Tavullia ha vinto vari Rally di Monza e ottenuto il primo posto di categoria nella 12 ore del Golfo, svoltasi ad Abu Dhabi.

Nel caso non centrasse gli obiettivi sperati, ma avesse ancora voglia di guidare, come da lui aperto in una recente intervista, potrebbe scendere nel team sateliite Yamaha, il Team Petronas.

Infine, se riuscisse a tornare alla vittoria ed a ritrovare una certa costanza, continuerà sicuramente a correre con la sua amata M1 della Yamaha ufficiale, che rimane la sua prima personale opzione.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20