Sfuma al 66′ la vittoria scaligera. Verona raggiunto dal pareggio dei rosanero che rimangono in vetta alla classifica

Ancora un turno senza vittoria per la squadra scaligera che sembra trovarsi in una fase involutiva. Non vince più. Mister Grosso ha collezionato soltanto un punto nelle precedenti 7 tornate. Manca anche il supporto dei tifosi, sono pochissimi sotto la pioggia in segno di protesta contro la Società. Altro discorso per il Palermo che arriva al Bentegodi forte delle ultime tre vittorie consecutive e del primato in classifica. Stellone, dal suo arrivo, non ha mai lasciato il campo sconfitto.

Una partita tutto sommato noiosa,  rosanero più brillanti e spavaldi ad inizio mach, sembrano tenere bene il campo fino al 31′ del primo tempo  quando Di Carmine servito da Matos infila Brignoli. L’inaspettato vantaggio risveglia il Verona e lascia stordito il Palermo che si lascia imbrigliare a centrocampo e perde la sua iniziale brillantezza.

Reagisce il Palermo

La ripresa vede le squadre tornare in campo con le stesse formazioni, primo cambio per il Palermo al 61′. Fuori Rispoli dentro Salvi.  5 minuti più tardi sugli sviluppi di un corner è Rajcovich di testa a scacciare i fantasmi della sconfitta. Imperioso stacco di testa e palla in rete alle spalle di Silvestri. Il  Palermo  tira un sospiro di sollievo. Al 73’ punizione dal vertice destro battuta da Crescenzi palla al centro area che viene allontanata dalla difesa.

Sul cambio  fronte fraseggio sulla trequarti con terreno appesantito dalla pioggia che non accenna a smettere. Si registrano tentativi in attacco che non impensieriscono i portieri, il  ritmo rimane  blando. Continua a spingere il Palermo alla ricerca di un secondo gol che lo porterebbe a consolidare il primato in classifica. Non si danno per vinti i gialloblu che continuano a difendersi e provare qualche sortita in avanti. L’impressione dagli spalti è che entrambe le squadre si accontentino ora del pareggio. Un punto per il Verona per muovere la classifica ed uno per il Palermo in una difficile trasferta.

All’ 87′  fallo su Caracciolo lanciato in avanti, per l’arbitro non ci sono gli estremi della punizione anche se il difensore veronese ha accentuato il movimento della gamba verso l’alto.

Allo scadere il Palermo non incide più  e il Verona raccoglie il suo secondo punto in otto partite. Un pareggio che non lo fa uscire da un lungo periodo di  crisi con la panchina di Grosso che rimane traballante. Nulla di rilievo da ripotare nei 3 minuti di recupero, se non un interruzione di gioco per fallo  su Falletti al limite dell’area che richiede l’intervento in campo dello staff medico. Finisce in parità al Bentegodi con una rete ciascuno. Il Palermo rimane in testa alla classifica in attesa della partita del Pescara di domenica contro l’Ascoli.

Tabellino

 

Verona (4-3-3): Silvestri; Empereur, Caracciolo, Dawidowicz, Crescenzi; Zaccagni (74′ Laribi), Marrone; Gustafson; Matos (71′ Ragusa), Di Carmine, Lee (85′ Pazzini). Allenatore: Grosso

Palermo (4-2-4): Brignoli; Rispoli (61′ Salvi), Bellusci, Rajkovic, Aleesami; Jajalo, Haas; Falletti, Moreo, Nestorovski (78′ Puscas), Trajkovski (87′ Embalo). Allenatore: Stellone

Marcatori: 32′ Di Carmine (V), Rajkovic (P)

 

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.