Ajax – Real Madrid 1-2: niente pareggio con il VAR

Grande partita dell’Ajax che non riesce però a portare a casa il risultato positivo contro la squadra che tra poco festeggerà i mille giorni da campione d’Europa. Un primo tempo scintillante con il Real in difficoltà ma che, da squadra cinica com’è, riuscirà nella ripresa a concretizzare le azioni d’attacco, quanto basta per uscire vincitrice da Amsterdam.

E’ quindi la squadra di casa a fare la partita e soprattutto nella prima frazione a costringere il Real in difesa. Riesce anche a bucare la porta avversaria ma l’illusione del gol è fugata dal VAR che testimonia come in effetti l’azione fosse viziata da un fuori gioco ed un fallo in avvio. Decisione quindi correttamente indirizzata ma che lascia l’amaro in bocca agli olandesi che possono recriminare e ora sperare nella partita di ritorno al Santiago Bernabeu. Non sarà certo facile ma a Madrid mancherà Sergio Ramos, ammonito e già diffidato, che questa sera è stata la vera diga a difesa della sua squadra e del risultato.

Ad inizio partita l’Ajax batte il Real sul suo stesso gioco, otre il 60% di possesso palla nel primo quarto d’ora lasciando solo spazio agli avversari per un paio di affacci in avanti tra cui un contropiede non concretizzato da Bale. Dominio totale del campo e tempo che si chiude a reti inviolate.

Ajax che reggerà per un’ora intera prima di capitolare al gol di Benzema. Siamo al 60′ quando Vinicius caparbiamente riesce a servire in area il francese che sfodera un destro sul quale Onana nulla può. Real in vantaggio. Cambi per entrambi gli allenatori, nel Real fuori Bale e Benzema, per gli olandesi esce Schone, sostituito da Dolberg. Al 75′ un gran sinistro di Ziyech porta l’Ajax sul meritato pareggio.

Sale però il Real che non vuole perdere la sua chance di fare risultato pieno per agevolare il passaggio del turno che la vedrà giocare in casa al ritorno. All’83’ Asensio, subentrato a Benzema, sfiora il palo con un bel tiro dal limite e all’87’ mette il sigillo sul risultato. Assist di Carvajal e 2-1 che sarà anche il risultato finale, nonostante una clamorosa occasione dell’Ajax, nel recupero, che Dolberg non finalizza.

Al Santiago Bernabeu sarà un’impresa titanica tentare di rovesciare il risultato, ma non impossibile per l’Ajax visto questa sera, appuntamento quindi al prossimo 5 marzo

Tabellino

AJAX (4-3-3): Onana; Mazraoui, de Ligt, Blind, Tagliafico; de Jong, van de Beek, Schöne (73′ Dolberg); Neres, Tadic, Ziyech. Allenatore: ten Hag.

REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Carvajal, Ramos, Varane, Reguilón; Kroos, Casemiro, Modric; Bale (61′ Lucas Vazquez), Benzema (73′ Asensio), Vinícius (81′ Mariano Diaz). Allenatore: Solari.

Marcatori:60′ Benzema (R), 75′ Ziyech (A), 87′ Asensio (R)

Ammoniti: Ziyech (A), Reguilón (R), Lucas Vazquez (R), Sergio Ramos (R).

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.