Se ne va un pezzo di storia dell’Atalanta. È morto, all’età di 83 anni, Zaccaria Cometti, il portiere che difese la porta dei nerazzurri nella finale di.Coppa Italia vinta nel 1963 a San Siro contro il Torino.per 3-1.

Classe 1937, era ricoverato da giorni in ospedale per le complicazioni causate dal Coronavirus, ma non è riuscito.a vincere la battaglia più difficile.

La carriera:

Cresciuto nella Fiorita, società locale, ha militato Nell’Atalanta dal 1957 al 1970, totalizzando 204 presenze e vincendo la Coppa Italia nella finale contro il Torino il 2 giugno 1963 a Milano. Ha disputato 177 partite in campionato, 11 in Coppa Italia, 6 in.Coppa Rabban, 4 in Coppa dell’ Amicizia.

Dopo aver concluso l’attività agonistica a Trento, torna all’Atalanta come allenatore delle giovanili dal 1975 al 1977 e fu quindi vice della Prima squadra fino al 1990, da Ti tti Rota passando per Bruno Bolchi, Giulio Corsini, Ottavio Bianchi e Nedo Sonetti. Chiude nel 1992 come preparatore dei portieri sotto Piero Brosio, prima dell’avvento di Marcello Lippi.

Il cordoglio dell’Atalanta:

Zaccaria Cometti fa parte dell’indimenticabile e storica Atalanta che batte il 2cgiugno 1963 e supera a San Siro il Torino per 3-1 e conquista la Coppa Italia. È da considerare tra gli atalantimi di sempre. Il Presidente Antonio Percassi e tutta la famiglia Atalanta partecipano al dolore dei familiari ai quali rivolgono le loro.piu sentite condoglianze”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20