Prestazione impalpabile della squadra di Spalletti che perde a Bergamo subendo due gol da palle inattive e confermando la difficoltà di vincere in questo campo, espulso Brozovic nel finale

Nel lunch match della XII giornata di Serie A l’Atalanta ospita l’Inter all’Atleti Azzurri d’Italia, la squadra di Gasperini arriva da tre vittorie consecutive e vuole continuare la tradizione positiva contro i nerazzurri di Milano reduci anch’essi da una serie positiva che li ha portati stabilmente al secondo posto in classifica.

Iniziano meglio i padroni di casa che mettono subito alle corde gli avversari attaccando con continuità e al 9′ si portano già in vantaggio sfruttando una ripartenza di Gosens che trova la deviazione vincente di Hateboer; la squadra di Spalletti accusa il colpo ma non riesce a prendere in mano il pallino del gioco e lascia l’iniziativa all’Atalanta che continua ad riversarsi in attacco sfiorando il raddoppio prima con Gomez poi con Ilicic che si va murare la conclusione da Handanovic da posizione ravvicinata.

La prima vera occasione degli ospiti arriva al minuto 35 con il colpo di testa di Perisic su cross di D’Ambrosio che però termina di poco alto, prima dell’intervallo è ancora l’Atalanta a rendersi pericolosa prima con la conclusione di Ilicic neutralizzata ancora una volta da Handanovic poi con la doppia occasione di Toloi che però non riesce a trovare la via del gol.

Si va negli spogliatoi sul risultato di 1-0, nella ripresa gli ospiti trovano subito il pari grazie al rigore conquistato per fallo di mano di Mancini in area e realizzato da Icardi; dopo il pareggio però la squadra di Spalletti fatica a costruire gioco e ad arginare le avanzate offensive come nel primo tempo e al 63′ subisce il gol del sorpasso ad opera di Mancini che insacca di testa su punizione di Ilicic dalla sinistra.

Spalletti corre ai ripari e inserisce Miranda al posto di Vrsaljko ma continua a subire le iniziative avversarie senza riuscire a reagire e nel finale incassa il gol di testa di Djimsiti sempre su calcio da fermo di Ilicic mentre l’espulsione di Brozovic per frustrazione al 92′ da il via libera al sigillo finale di Gomez all’ultimo minuto di recupero che porta il risultato finale sul 4-1.

Prestazione impalpabile dell’Inter che a Bergamo è sembrata una squadra lontanissima dalle prestazioni più che positive mostrate in campionato e Champions nelle ultime gare mentre l’Atalanta vince confermandosi la bestia nera per la compagine nerazzurra di Milano.

TABELLINO

ATALANTA – INTER 4-1

ATALANTA(3-4-1-2): Berisha 6; Toloi 6,5 (56′ Castagne 6) , Djimsiti 7, Mancini 7,5; Hateboer 7,5, Freuler 7,5, De Roon 7, Gosens 7,5; Ilicic 8; Zapata 6,5 (71′ Pasalic 6), Gomez 8

A disposizione: Rossi, Gollini, Bettella, Ali Adnan, Kulusevski, Valzania, Pessina, Palomino, Barrow, Rigoni

Allenatore: Gian Piero Gasperini 7,5

INTER (4-3-3): Handanovic 6,5; D’Ambrosio 6, Miranda 5 (71′ Vrsaljko 5), Skriniar 5, Asamoah 4,5; Gagliardini 5, Brozovic 4, Vecino 4,5 (46′ Borja Valero 5,5); Politano 5 (66′ Keita Baldé 5) , Icardi 5,5, Perisic 4,5

A disposizione: Padelli, Ranocchia, Joao Mario, Martinez, Dalbert, Nainggolan, Candreva, De Vrij

Allenatore: Luciano Spalletti 5,5

Marcatori: 9′ Hateboer, 47′ Icardi (rig.), 63′ Mancini, 89′ Djimsiti, 94′ Gomez

Arbitro: Maresca 6

Ammoniti: 26′ Vecino; 36′ Brozovic; 42′ Skriniar; 69′ Hateboer; 76′ Gagliardini; 78′ De Roon; 80′ Gomez

Espulsi: 90′ Brozovic

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20