― Advertisement ―

spot_img

Celta Vigo vs Almeria – probabili formazioni

La ricerca della prima vittoria della Liga 2023-24 da parte dell'Almeria continuerà venerdì 1 marzo sera quando si recherà all'Estadio Municipal de Balaidos per...
HomeCalcio InternazionalePremier LeagueBournemouth vs Aston Villa - probabili formazioni

Bournemouth vs Aston Villa – probabili formazioni

Fresco di conferma di un posto nei turni ad eliminazione diretta dell’Europa Conference League, l’Aston Villa incontra un Bournemouth risorto nella sfida di Premier League di domenica 3 dicembre al Vitality Stadium.

Gli uomini di Unai Emery hanno battuto giovedì il Legia Varsavia per 2-1, in una partita funestata da spregevoli scene di violenza fuori dal campo, mentre i Cherries hanno fatto doppietta di vittorie sconfiggendo lo Sheffield United per 3-1 lo scorso weekend. Il calcio di inizio di Bournemouth vs Aston Villa è previsto alle 15

Anteprima della partita Bournemouth vs Aston Villa a che punto sono le due squadre

Bournemouth

Togliendosi un po’ di pressione dalle spalle e lasciando il posto di Paul Heckingbottom ancora più a rischio, l’allenatore delle Cherries Andoni Iraola ha gestito la seconda vittoria consecutiva in massima serie della sua squadra a Bramall Lane lo scorso fine settimana, dove il Bournemouth ha ripreso da dove aveva lasciato prima della pausa internazionale.

Dopo aver aspettato tutta la stagione per aprire il suo conto in Premier League, Marcus Tavernier ha messo a segno una doppietta prima dell’ora di gioco, dopo un tentativo di Justin Kluivert, e anche se Oli McBurnie ha dato qualcosa da esultare agli scontenti fedeli delle Blades verso la fine, la sua consolazione è stata di scarso valore.

Reduce dal 2-0 rifilato al Newcastle United in Champions League all’inizio del mese, il Bournemouth si sta lentamente lasciando alle spalle i rivali per la retrocessione, sedicesimo in classifica ma con sette punti di vantaggio sullo Sheffield United, che occupa il 18° posto.

I padroni di casa hanno ottenuto tre vittorie nelle ultime quattro partite di Premier League, mentre Iraola cerca di prolungare il fattore benessere sulla South Coast, ma sono più di cinque anni che il Bournemouth non ha avuto una striscia vincente di tre partite nella massima serie, trionfando per quattro volte di fila tra maggio 2018 e agosto 2018.

I fedeli del Vitality Stadium devono risalire al marzo 2016 per trovare l’ultima volta che la loro squadra ha vinto tre partite consecutive in Premier League in una sola stagione, e i 28 gol subiti sono il peggior record difensivo al di fuori delle zone di retrocessione – carenze che il Villa non avrà bisogno di inviti per mettere in luce.

Aston Villa

Non ci sarebbe dovuto essere un uomo più sollevato di Boubacar Kamara allo stadio durante il match di Europa Conference League con il Legia Varsavia di giovedì sera, in cui gli uomini di Unai Emery hanno confermato il raggiungimento delle prime due posizioni nel Gruppo E con una partita in meno.

Il Villa si è portato in vantaggio nelle prime battute grazie a un colpo di testa di Moussa Diaby, prima che Kamara passasse il pallone direttamente a Ernest Muci, il quale ha accettato il regalo con un brillante tiro al volo nell’angolino in alto, ma il rientrante terzino sinistro Alex Moreno ha ripristinato l’esiguo vantaggio dei Leoni con una splendida conclusione da calcio di punizione nel secondo tempo.

Tuttavia, il risultato a tempo pieno è parzialmente sbiadito dopo che quattro poliziotti sono rimasti feriti negli scontri con i tifosi del Legia Varsavia all’esterno del campo, ma gli uomini di Emery si sono concentrati sul compito da svolgere in campo e sono ora a un punto dall’assicurarsi il passaggio diretto agli ultimi 16 anni.

L’ex allenatore dell’Arsenal ha anche ottenuto una vittoria sul Tottenham Hotspur lo scorso fine settimana, sottoponendo i Lilywhites alla terza sconfitta consecutiva e facendoli balzare al quarto posto in classifica, segnando la prima volta dal dicembre 2009 che il Villa si trova in zona Champions League dopo 13 partite.

Nove delle ultime 11 partite disputate dagli ospiti a livello continentale e nazionale sono terminate con una vittoria – comprese le ultime quattro – ma è dal 5 ottobre che i Lions, votati all’attacco, non ottengono una vittoria e quattro dei sei precedenti confronti in Premier League con il Bournemouth hanno visto i Cherries uscire vincitori.

Notizie dalle squadre

Tyler Adams (coscia), Max Aarons (coscia), Alex Scott (ginocchio), Ryan Fredericks (polpaccio), Emiliano Marcondes (piede) e Darren Randolph (malattia) continueranno a recuperare.

Il richiestissimo difensore centrale Lloyd Kelly – su cui si starebbe concentrando l’interesse del Tottenham Hotspur e del Milan in vista della finestra di gennaio – è stato tolto all’intervallo anche nella sconfitta contro lo Sheffield United, e anche qui Iraola non avrà a disposizione l’agente presto svincolato.

Milos Kerkez è pronto a rientrare nella retroguardia al posto di Kelly, mentre resta da vedere se il gol di Kluivert al Bramall Lane basterà all’olandese per tenere a bada Philip Billing.

Per quanto riguarda l’Aston Villa, Emery ha deciso di non rischiare Ollie Watkins per la vittoria contro il Legia Varsavia a causa di un “piccolo dolore” che l’attaccante inglese ha avvertito in allenamento, e per il fine settimana rimane in forse; Jhon Duran è a disposizione per sostituirlo se necessario.

Boubacar Kamara, invece, è stato ammonito per la quinta volta in Premier League durante la vittoria contro il Tottenham e dovrà scontare un’ammonizione di una partita, mentre Bertrand Traore (muscolo), Emiliano Buendia e Tyrone Mings (entrambi al ginocchio) sono indisponibili.

La squalifica di Kamara potrebbe dare l’opportunità a Leander Dendoncker o Jacob Ramsey di mettersi in mostra in mezzo al campo, ma Youri Tielemans è il candidato più probabile a fare da centrale, mentre Emiliano Martinez, Diego Carlos, Pau Torres e Lucas Digne dovrebbero essere reintrodotti in una difesa rimaneggiata.

Probabili formazioni Bournemouth vs Aston Villa

Possibile formazione iniziale del Bournemouth:
Neto; Smith, Zabarnyi, Senesi, Kerkez; Cook, Christie; Semenyo, Kluivert, Tavernier; Solanke

Possibile formazione iniziale dell’Aston Villa:
Martinez; Konsa, Carlos, Torres, Digne; Cash, Tielemans, Luiz, McGinn; Diaby, Watkins