I blancos prendono una boccata d’ossigeno e il primato nel gruppo G grazie alla netta vittoria in Repubblica Ceca mentre la squadra di Marcelino vince in casa e si riporta in corsa per il secondo posto nel gruppo H

VALENCIA – YOUNG BOYS 3-1

La sfida tra le squadre appartenenti al Gruppo H si è conclusa con la vittoria del Valencia sulla formazione svizzera, per 3-1. Gli spagnoli quindi salgono a quota 5 punti in classifica ma rimangono comunque terzi a meno due dal Manchester United che ha vinto contro la Juventus. Lo Young Boys dopo questa sconfitta si ferma ad 1 punto e fa da fanalino di coda del gruppo.

Entrambe le squadre sembrano non risparmiarsi colpi, si dimostrano molto offensive dall’inizio. Il primo gol arriva al minuto 14 quando Wass dà il via all’azione con un pallone che passa per i piedi di Rodrigo e Carlos Soler e che alla fine trova la rete con Santi Mina. Lo Young Boys non si demoralizza e vuole il gol del pareggio, che arriva con Assalé, su assist di Fassnacht, al 37esimo. Il Mestalla esulta nuovamente al 42′, Soler passa la palla a Mina che col destro firma la rete del 2-1. Il secondo tempo è caratterizzato da parecchi cartellini gialli e dall’espulsione di Sanogo, ma anche dall’ultimo gol del Valencia griffato Soler che tira in porta di potenza grazie ad un assist del compagno Rodrigo.

Sara Orlandini

VIKTORIA PLZEN – REAL MADRID 0-5

A Plzen il Real Madrid rifila al Viktoria Plzen una manita e si assicura il primo posto ex equo con la Roma. Apre le mercature Benzema al 21’ e raddoppia dopo solo due minuti Casemiro. Poi è lo stesso francese a trovare la doppietta personale; al tabellino si aggiunge Bale, che chiude così il primo tempo. La rete di Kroos al 67’ chiude ogni pratica per la prima gara di Solari sulla panchina dei Blancos in Champions League.

I Blancos ci mettono un po’ a sbloccare il match, ma lo fanno in modo splendido: Benzema prende palla, entra in area di rigore, ubriaca gli avversari con i suoi dribbling e mette in rete il vantaggio del Real Madrid. Bastano due minuti per trovare il 2-0, questa volta con Casemiro di testa su calcio d’angolo battuto in modo perfetto da Toni Kroos. Poi Benzema al 37’ decide di regalarsi una gioia personale: su assist di Bale, di testa sigla il 3-0 e firma la doppietta personale. Allo scadere del primo tempo restituisce il favore al gallese: cross dal fondo di Benzema e Bale la piazza nell’angolino basso. Per la manita è sufficiente nel secondo tempo la rete di Kross con un bel destro a guro a spiazzare il portiere.

Martina Sessa

Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.