La Juventus espugna il “Mestalla” di Valencia conquistando i primi tre punti nel gruppo h di Champions League. Bianconeri che nel primo tempo sprecano almeno tre nitide occasioni, perdono Khedira per infortunio, rimangono in dieci per l’espulsione discutibile di Cristiano Ronaldo ma passano grazie ad un rigore trasformato da Pjanic.  Nella ripresa ancora il bosniaco si ripete dagli undici metri, mentre gli spagnoli attaccano sensazione superare il fortino eretto da Bonucci e compagni. Nel finale Szczesny para anche un rigore a Parejo.

La partita:

Allegri sceglie il 4-3-3 con Szczesny in porta, in difesa Bonucci e Chiellini sono i centrali con Alex Sandro e Cancelo sulle fasce. A centrocampo, regia affidata a Pjanic mentre Khedira e Matuidi agiscono ai suoi lati. In attacco, tridente composto da Bernardeschi, Mandzukic e Cristiano Ronaldo.

Marcelino punta sul 4-4-2 Co Neto in porta, Vezo, Gabriel, Murillo e Gaja in difesa. A centrocampo, Parejo e Wess con Soler e Guedes sulle corsie esterne. In attacco, Rodrigo e Batshuay.

Primo tempo:

Parte subito in avanti il Valencia con Guedes che, al 2′, ci prova dalla distanza trovando la deviazione in corner di Bonucci. Al 10′, cross di Bernardeschi, Ronaldo svirgola la sfera sulla quale si avventa Mandzukic che sotto porta fallisce il bersaglio. Al 16′, seconda occasione sprecata dai bianconeri: Ronaldo trova Bernardeschi, palla al centro per Khedira che di piatto spedisce alto. Il centrocampista tedesco, però, s’infortuna al ginocchio e viene sostituito da Emre Can. Al 20′, salvataggio miracoloso di Neto su Matuidi. Al 23′, break dei padroni di casa con girata di Guedes ribattuta dalla scena di un difensore. Al 30′, la Juve rimane in dieci per l’espulsione di Cristiano Ronaldo reo, secondo l’ arbitro, di aver tirato i capelli a Murillo.Gli spagnoli cercano di approfittare dell’inferiorità numerica prendono il sopravvento della metà campo bianconera. Al 39′, Batshuay salta Chiellini in area e calcia in porta ma Szczesny blocca. Al 43′, traversa di Cancelo che viene poi colpito in faccia da Parejo. L’Arbitro ammonisce il capitano del Valencia e assegna il rigore agli ospiti. Dal dischetto realizza Pjanic. Dopo due minuti di recupero, termina un bel primo tempo.

Secondo tempo:

La ripresa si apre senza cambi. Al 47′, cross di Guedes, Soler colpisce di testa ma centralmente. Al 49′, sugli sviluppi di un corner Bonucci viene trattenuto da Murillo. Cartellino giallo per il difensore e secondo rigore assegnato ai bianconeri che Pjanic trasforma. Al 56′, primo cambio nel Valencia: esce Vezo ed entra Cheryshev. Al 60′, ammonito Alex Sandro per un fallo su Parejo. Al 65′, Allegri opera il primo cambio inserendo Douglas Costa per Pjanic. Il brasiliano si fa subito notare al 68′, con un tiro-cross che colpisce l’esterno della rete. Al 70′, doppio cambio nel Valencia: fuori Batshuay e dentro Gameiro, mentre Mina rileva Guedes. I padroni di casa non demordono ma si affidano solo a tiri dalla distanza. All’ 88′, si fa male anche Douglas Costa. Al suo posto entra Rugani. Il difensore bianconero, in pieno recupero, rifila una gomitata a Soler. L’ arbitro Sa gli estremi per l’ammonizione e il calcio di rigore. Dal dischetto Szczesny ipnotizzare Parejo mettendo anche il suo sigillo su una serata eroica.

Il tabellino:

VALENCIA ( 4-4-2): Neto, Vezo (50’st Cheryshev), Gabriel, Murillo, Gaja, Parejo, Wass, Soler, Guedes (70’st Mina), Rodrigo, Batshuay  (70’st Gameiro). A disp: Cheryshev, Diakhaby, Domenech, Gameiro, Mina , Piccini, Torres.  All. Marcelino 

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny, Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Pjanic (66’st Douglas Costa) ( 88’st Rugani), Khedira ( 22 pt Emre Can), Matuidi, Bernardeschi, Mandzukic, Ronaldo. A disp: Perin, Cuadrado, Rugani, Douglas Costa, Dybala, Emre Can. All. Massimiliano Allegri 

Marcatori: 44’pt e 50’st rig. Pjanic 

Arbitro: Felix Britch  ( Germania)

Angoli: 9-2

Recuperi: 3’pt, 6’st 

Ammoniti: Bezo (V), Murillo  (V), Parejo ( V), Alex Sandro (J), Szczesny  (J), Rugani (J)

Espulsi: Cristiano Ronaldo 

:

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20