― Advertisement ―

spot_img

De Zerbi lascia il Brighton. Lo attende il Bayern?

Le strade di Roberto De Zerbi e il Brighton si separano. La decisione è stata presa di comune accordo dalle parti interrompendo cosi con...
HomeCalcioClaudio Marchisio, futuro da sindaco di Torino?

Claudio Marchisio, futuro da sindaco di Torino?

Claudio Marchisio potrebbe presto sbarcare in politica. L’ex centrocampista della Juventus, ritiratosi dall’ attività agonistica nel 2019, a 33 anni, starebbe valutando seriamente la possibilità di candidarsi quale sindaco di Torino per la corrente del centrosinistra alle prossime elezioni amministrative.

Claudio Marchisio sarà sindaco di Torino?

Lo slittamento delle elezioni amministrative da aprile ad ottobre potrebbe agevolare la scelta del Principino che avrebbe cosi tempo di farsi trovare alla campagna elettorale. D’ altra parte, lui stesso non ha mai nascosto il suo interesse per la politica dichiarando pubblicamente di voler ricoprire un ruolo da amministratore cittadino.

Sulla scorta di questo, il segretario del Pd, Nicola Zingaretti,avrebbe chiesto ai suoi collaboratori di sondare l’effettiva disponibilità dell’ ex bianconero che pare seriamente intenzionato ad accettare.

Gli altri ex giocatori impegnati in politica

Uno dei primi ex calciatori ad intraprendere la carriera politica è stato, George Weah, divenuto presidente della Liberia. Anche un altro ex rossonero, Kakhaber Kaladze, ha intrapreso lo stesso percorso divenendo prima deputato e poi Ministro dell’ Energia e delle Risorse naturali.

In Italia si ricordano Giovanni Galli, ex portiere della Fiorentina e della Nazionale, che nel 2009 concorse con Matteo Renzi per la carica di sindaco di Firenze, Marco Tardelli, candidato nel 2014 alle elezioni europee con il Pd senza essere eletto.

Per ultimo Gianni Rivera che entrò in politica nel 1987 diventando deputato per Dc prima e Pd poi. Ha poi proseguito come Sottosegretario alla Difesa per due legislature. Nel 2013 si è candidato per il Senato con il Centro Democratico, ma senza ottenere il seggio.

Marchisio a Radio 24: “La Serie A deve ripartire”