Conferenza stampa piloti Gp dell'Eifel

Nella giornata di ieri, si è svolta la consueta conferenza stampa dei piloti in vista del Gp dell’Eifel. A prendere la parola, i protagonisti dei top team che in mattinata scenderanno in pista per la prima sessione di prove libere.

Sono stati affrontati diversi temi ma in particolare l’imminente addio di Honda dal mondo della Formula Uno.

Conferenza stampa piloti Gp dell’Eifel: Verstappen, Vettel, Leclerc e Hamilton

È stato un brutto colpo e ovviamente l’ho saputo prima della diffusione pubblica della notizia. Non ci potevo fare nulla, ciò che è deciso è deciso. Ovviamente è un peccato, ma era nell’aria una decisione del genere. Però mi fido della Honda e i nostri obiettivi non cambiano per il restante periodo in cui saremo insieme. Ci impegneremo al massimo fino al termine della partnership“. Queste le parole di Max Verstappen in merito alla notizia dell’addio di Honda dal mondo della Formula Uno.

Il pilota della Red Bull ha parlato anche del suo futuro e in particolare di quello che accadrà una volta scaduto il suo contratto nel 2021:”Non voglio pensarci. Lo vedremo quando sarà il momento. Mi focalizzo solo sulla restante parte del 2020 e sul 2021. Spero solo di avere un motore per l’anno dopo, altrimenti dovrò fare come Fred Flinstone, il che sarebbe abbastanza impegnativo fisicamente“.

Le parole di Vettel e Leclerc

Ha parlato anche il quattro volte campione del mondo, Sebastian Vettel. Il tedesco al termine della stagione lascerà la Ferrari per diventare un nuovo pilota della scuderia Aston Martin. Il tedesco ha parlato del suo connazionale Mick Scumacher che secondo le ultime indiscrezioni sarà il nuovo pilota dell’Alfa Romeo:”Merita la sua opportunità. Il prossimo anno potrebbe trovarsi con Kimi e credo che formerebbero una bella coppia,potrebbero imparare molto reciprocamente“.

Più in orbita Ferrari, Charles Leclerc che ha parlato dei nuovi aggiornamenti che vedranno la luce in questo weekend:”È positivo arrivare qui con delle novità. Stiamo lavorando gradualmente per migliorare la situazione. Già in Russia abbiamo fatto un piccolo passo avanti: dobbiamo procedere così. Mi aspetto un weekend difficile, farà freddo e noi in queste condizioni soffriamo. In particolare, mi aspetto difficoltà nella gestione delle gomme: metterle nella giusta finestra sarà dura, ma questo rende la sfida più eccitante“.

Hamilton contro la nuova pista di Rio

Solo una vittoria separa Lewis Hamilton dal record di Michael Schumacher. L’inglese potrebbe eguagliare l’ex pilota Ferrari proprio questo weekend, in Germania. Il pilota della Mercedes però sembra avere altro a cui pensare al momento: “Dispiace constatare che ci sia un ragazzo positivo tra i membri del team . Noi lavoriamo in sicurezza ma purtroppo queste cose possono accadere. L’importante è tenere alto il livello di guardia e capire che il virus non se n’è andato: dobbiamo ancora tenere le distanze e portare le mascherine“.

Leggi anche:Jackie Stewart attacca Hamilton: “Non sarà mai il migliore di sempre”

Sulla nuova pista di Rio invece il campione inglese si esprime in questo modo: “Rio? Quello che a me interessa è che la costruzione del nuovo autodromo non comporti l’abbattimento di alberi. Ma sono contrario, in generale, alla costruzione di nuove piste. Ne abbiamo già molte di interessanti nel mondo e a Interlagos ero molto legato“.

Conferenza stampa piloti Gp dell’Eifel: McLaren, Renault e Racing Point

Intervistato anche Lando Norris che a bordo della sua McLaren sta disputando un’ottima stagione che vede la vettura arancione lottare per il terzo posto nella classifica costruttori:”Stiamo spingendo molto, vogliamo mantenere questa posizione ma non è semplice. Abbiamo trovato un ottimo inizio di stagione massimizzando il potenziale in qualche gara, e questo ci ha dato una grande spinta. Posso dire che è bello affrontare ogni weekend con questa carica, mi motiva.”

Ricciardo sulla questione Honda

Ha parlato anche Daniel Ricciardo. Il pilota, attualmente in forza alla Renault, ha voluto esprimere la sua considerazione sull’addio di Honda: “Non è che adesso guardo a questa situazione pensando che “io l’avevo detto”, è così che funziona lo sport. Questo può capitare. Speriamo che la Red Bull trovi una buona soluzione“.

Su un possibile ritorno di partnership tra Red Bull e Renault:” Il tempo risolve molte cose, penso che possano comunque avere un buon rapporto di lavoro. Non credo sia successo nulla di irreparabile”.

Stroll e Perez: due mondi opposti

I due piloti della Racing Point stanno vivendo due momenti diversi. Lance Stroll è certo di restare in Formula Uno a differenza di Sergio Perez che nonostante gli ultimi ottimi risultati non ha ancora chiaro quale sarà il suo futuro:”Non ho notizie, ci sono dei progressi ma non è stato ancora firmato nulla. Ci vorrà un po’ di tempo. Finché non c’é una firma nulla è risolto“.

Momento delicato per il messicano che da questo gran premio però, monterà gli stessi aggiornamenti applicati fino ad ora solo sulla vettura di Stroll.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20