eriksen saluta l'Inter

Christian Eriksen saluta l’Inter, la corsa con i nerazzurri è finita definitivamente, ora si aspetta solo la cessione o uno scambio alla pari per non rovinare le finanze societarie che hanno portato all’investimento sul centrocampista Danese, ormai considerato fuori dal progetto della squadra nerazzurra. Si parla del Psg, ma anche di alcune squadre tedesche che sarebbero interessate a lui, ma il problema è l’accordo che dovrà accontentare entrambe le squadre.

Eriksen saluta l’Inter: quali squadre sono interessate al calciatore?

La storia d’amore tra L’Inter e Eriksen non è mai sbocciata, quindi è ora di pensare al mercato di Gennaio dove poter sistemare il problema una volta per tutte. Sono molte le pretendenti per il calciatore nerazzurro, già attenzionato negli scorsi mesi da Borussia Dortmund ed Hertha Berlino che hanno incassato il no della società milanese. Il problema vero è seguire la linea del Presidente Zhang che non vuole prestiti, ma solo cessioni o scambi alla pari, e inoltre ricordiamo che l’investimento per Christian Eriksen è costato 20 milioni di Euro, per questo svalutare il centrocampista equivale a far svanire l’investimento stesso. Oltre alle squadre tedeche anche il PSG si è informato nelle ultime settimane su Eriksen, e sicuramente con i nerazzurri ha buoni rapporti confermati anche dalla definizione del riscatto di Mauro Icardi.

Eriksen saluta l’Inter: quali sono gli scenari possibili per Eriksen?

Dal Psg non avanza l’ipotesi di uno scambio con Leandro Paredes, ma i parigini costituiscono al momento lo scenario d’uscita più plausibile per il danese, che si vedrebbe garantito l’ingaggio da 7,5 milioni netti a stagione. Ma c’è anche il rischio che non si trovi nessun accordo conveniente per l’Inter e che il giocatore stia fermo in panchina, con la conseguenza che la squadra nerazzurra dovrà abbassare le pretese per poterlo cedere a titolo definitivo visto che in questo modo verrà svalutato e di molto. Sarebbe quindi più utile trovare una soluzione e in fretta visto che siamo agli sgoccioli del mercato di Gennaio, ormai anche il giocatore vuole cambiare aria perché sa benissimo che non è al centro del progetto di Conte, quindi la storia per ora è in stand-by in attesa di sviluppi futuri.

Eriksen: cosa hanno detto Marotta e Conte sulla sua cessione?

Prima della partita contro il Torino l’Amministratore Delegato dell’Inter Beppe Marotta ha detto su Eriksen: “Non dobbiamo mai trattenere un calciatore che chiede di essere trasferito. Dal giocatore non sono arrivare richieste particolari ma al momento opportuno cercheremo di abbracciare le giuste combinazioni”. Conte invece aveva specificato su Eriksen che il ragazzo aveva già avuto tante occasioni, escludendolo totalmente con il Real Madrid, l’Atalanta e il Torino e facendo segnare zero minuti nel mese di Novembre. Come cantava Ornella Vanoni la musica è finita, gli amici se ne vanno, ma speriamo che non tornino più. Le porte del calciomercato sono aperte, pronte a annunciare la separazione definitiva tra il centrocampista e l’Inter, dove non è mai riuscito a mostrare le sue qualità.  

Eriksen saluta l’Inter: il Real Madrid alla caccia del giocatore?

La partita tra Inter-Real Madrid in programma a Milano domani sera, dopo l’andata a Madrid, non si gioca solo sul campo. Conclusa con soddisfazione l’operazione Achraf Hakimi in estate, le due società sono pronte a venirsi nuovamente incontro per far quadrare in propri conti. In casa Real Madrid il separato in casa si chiama Isco, che è finito in fondo alle gerarchie di Zinedine Zidane per la posizione più offensiva a centrocampo. Un po’ come il danese nelle idee di Antonio Conte all’Inter. Nonostante si tratti di uno scambio tra profili simili nonché coetanei, la distanza tra le parti c’è ed è di natura finanziaria. Il Real chiede 60-70 milioni di euro per Isco, cifra che l’Inter oggi non può chiedere per Eriksen. Saranno necessari altri incontri prima che questo scambio possa avvenire, ma intanto i discorsi tra Inter e Real Madrid sono già stati avviati.

Eriksen: quali sono le richieste del Real Madrid?

Il Real vuole 70 milioni per Isco, quindi sono ancora necessari altri colloqui tra i due club per rendere realtà uno scambio che fino a qualche giorno fa sembrava impossibile. E intanto l’agente del centrocampista spagnolo conferma la volontà del suo assistito di intraprendere una nuova avventura lontano dalla Spagna: “Isco vorrebbe provare un altro campionato. Ma non abbiamo nessuna offerta ufficiale in questo momento, restare al Real Madrid non sarà un problema“, ha detto a El Larguero.

Leggi anche: Inter-scambio: Eriksen verso l’addio a Gennaio

Sito ufficiale Inter: https://www.inter.it/it

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20