La squadra di Spalletti vince a Vienna grazie al rigore del numero 10 argentino e scaccia (almeno per ora) le turbolenze del caso Icardi, convocato ma non presentato per la trasferta di Europa League

Nell’andata dei sedicesimi di Europa League il Rapid Vienna ospita l’Inter, match di fondamentale importanza per i nerazzurri dopo il caso Icardi che ha scosso tutto l’ambiente e che potrebbe rovinare la seconda metà della stagione; Spalletti deve rinunciare all’attaccante argentino che si è rifiutato di partire con la squadra quindi schiera un 4-2-3-1 con Nainggolan, Politano e Perisic a sostegno dell’altro argentino Martinez: è proprio il numero 10 a sbloccare il risultato dopo un primo tempo ben controllato guadagnandosi e realizzando il rigore del vantaggio.

Prima dell’intervallo i padroni di casa riescono a trovare il pareggio nell’unica vera occasione del primo tempo con Ivan che risolve una mischia ma l’arbitro Stieler annulla tutto per un precedente fuorigioco; nella ripresa gli austriaci provano ad attaccare con più convinzione alla ricerca del pareggio ma confezionano una sola palla gol al 65′ con l’ex nerazzurro Knassmuller che gira a colpo sicuro ma trova la respinta di Handanovic titolare e capitano mentre l’Inter amministra agevolmente il gioco sfiorando il raddoppio prima con il colpo di testa di Vecino poi con la conclusione alta di Nainggolan che non finalizza un buon assist di Perisic dalla sinistra.

Termina così 0-1 la sfida tra Rapid Vienna e Inter, risultato importante più in termini di morale e spogliatoio per i nerazzurri che ora possono pensare alla sfida di campionato di domenica contro la Sampdoria, forti di un vantaggio importante per la gara di ritorno che si disputerà il 21 febbraio a San Siro.

TABELLINO

RAPID VIENNA – INTER 0-1

RAPID VIENNA  (4-2-3-1): Strebinger 5,5; Potzmann 5, Sonnleitner 6, Bolingoli-Mbombo 6, Hofmann 5; Ljubicic 5, Grahovac 5 (65′ Knasmullner 5,5); Thurnwald 5 (53′ Schobesberger 5,5), Schwab 5,5, Ivan 5,5; Berisha 5 (82′ Murg sv)

A disposizione: Knoflach, Martic, Auer, Muldur

Allenatore: Goran Djuricin 5

INTER (4-2-3-1): Handanovic 6,5; Cedric 6, De Vrij 6, Miranda 6, Asamoah 5,5; Vecino 5,5, Borja Valero 6; Politano 5 (78′ Candreva 5,5), Nainggolan 5 (83′ D’Ambrosio 5), Perisic 5,5; Martinez 6,5

A disposizione: Nolan, Padelli, Roric, Schirò, Ranocchia

Allenatore: Luciano Spalletti 6

Marcatori: 39′ Martinez (R)

Arbitro: Stieler 6

Ammoniti: 15′ Sonnleitner; 52′ Hofmann; 60′ Berisha; 61′ Martinez (I); 82′ Cedric; 84′ Potzmann; 85′ D’Ambrosio; 86′ Candreva

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20