Il Calcio Italiano oggi è in lutto, perde un ex protagonista del calcio di una volta.

Si tratta di Ezio Vendrame, che è morto oggi 4 Aprile 2020, aveva 72 anni.

Soprannominato il George Best Italiano, aveva vestito nella sua carriera varie maglie tra cui quelle del Vicenza e del Napoli.

Amava portare i capelli lunghi, ed aveva un carattere molto forte, non nascondeva le sue opinioni tanto da essere un anticonformista feroce.

Ezio Vendrame è morto e il calcio italiano lo piange

Vendrame aveva 72 anni e lottava da tempo contro un tumore.

È  sempre stato considerato uno dei più grandi talenti inespressi del calcio italiano e dopo il ritiro a vita privata era diventato un apprezzato scrittore, autore di diverse opere sul calcio e la vita.

Vendrame era nato a Casarza della Delizia, in provincia di Pordenone, nel 1947.

Cresciuto nelle giovanili dell’Udinese, venne poi acquistato dalla Spal, che però lo cedette subito in prestito prima alla Torres, poi al Siena.

Nel 1971 il debutto in Serie A con il Lanerossi Vicenza, dove nel ruolo di mezzala divenne uno degli idoli dei tifosi biancorossi, grazie soprattutto al suo estro e alle sue giocate geniali.

Dopo un’esperienza breve e poco felice al Napoli, cominciò a vagabondare tra Serie C1 e C2, prima di ritirarsi nel 1981 per intraprendere una lunga carriera da allenatore delle giovanili, terminata agli inizi degli anni 2000.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20