fbpx
Ottobre19 , 2021

Europei scherma paralimpica: bottino azzurro targato Fiamme Oro

Related

Porto-Milan 1-0: rossoneri (quasi) fuori dalla competizione

Porto-Milan 1-0, questo il risultato dopo i novanta minuti...

L’Inter conquista la sua prima vittoria in Champions, battuto lo Sheriff 3-1

L'Inter conquista la sua prima vittoria in Champions League...

FC Cincinnati-Chicago Fire: pronostico e possibili formazioni

Due squadre ufficialmente eliminate dai playoff della MLS Eastern...

Atlanta United-New York City FC: pronostico e possibili formazioni

Alla ricerca della quinta vittoria casalinga consecutiva, l'Atlanta United...

Ligue 1 10 giornata: tutto quello che è successo

Nel fine settimana appena trascorso del 17 Ottobre 2021...

Share

9 delle 14 medaglie conquistate dalla nazionale italiana paralimpica ai recenti Campionati Europei di scherma portano la firma di atleti del Gruppo Sportivo della Polizia di Stato.

La nazionale paralimpica italiana ha partecipato ai Campionati Europei di scherma che si sono svolti dal 17 al 23 settembre scorso a Terni. Al Pala De Santis gli atleti sono stati impegnati su 23 diverse pedane in 72 ore di competizioni. L’ Italia ha confermato i buoni risultati ottenuti già nei mondiali del novembre 2017.

14 medaglie il bottino azzurro: 4 oro, 4 argento 6 bronzo e ben 9 di queste portano la firma di atleti che gareggiano nelle file delle Fiamme Oro, il Gruppo Sportivo della Polizia di Stato.

I successi femminili

A guidare la squadra femminile Beatrice Vio, la Bebe nazionale, che ha conquistato il suo terzo titolo continentale consecutivo nel fioretto femminile categoria B. Il successo ottenuto battendo in finale la russa Mishurova, si va ad aggiungere  a quelli conseguiti ai campionati di Strasburgo nel 2014 e di Casale Monferrato nel 2016. Il risultato schiacciante di 15-1 con cui Bebe ha battuto l’ atleta russa, la dice lunga sulla supremazia in campo della campionessa azzurra. Che ha dichiarato:

“Una gran bella emozione, perché gareggiare in casa è tutta un’altra storia . Sto provando nuove cose dal punto di vista tecnico e sono contenta perché il lavoro si vede”.


Bebe Vio ha poi contribuito alla conquista del titolo europeo della squadra di fioretto femminile , tutta composta da atlete FF.OO.  Oro conquistato insieme con Andreea Mogos e Loredana Trigila che hanno avuto ragione della Russia chiudendo la sfida  con un netto 45-32.

Le atlete cremisi Mogos e Trigila hanno conquistato inoltre il secondo posto nella competizione a squadre nella sciabola femminile, insieme alle compagne di nazionale Marta Nocent e Rossana Pasquino.

Nelle competizioni femminili individuali  Andreea Mogos  si aggiudica la seconda medaglia individuale in carriera conquistata nel fioretto femminile, categoria A.  Un eccellente argento,  in una finale equilibrata contro l’ungherese Hajmasi  persa  soltanto per 15-13.

I successi maschili

Anche per la squadra paralimpica maschile, medaglie di peso con l’ oro di Marco Cima, nel fioretto maschile categoria B. Titolo Europeo conquistato dopo una finale al cardiopalma. Andato subito sotto di 6 stoccate a una, non si è perso d’animo e ha iniziato una entusiasmante rimonta  che lo ha portato a chiudere con un risultato di 15-13. Ovviamente raggiante  al termine della gara :

“Sono felice ,  ho attraversato un periodo difficile, dove i risultati stentavano ad arrivare, soprattutto nel fioretto, ma sentivo di poter fare bene qui a Terni”


Titolo conquistato  per la squadra maschile di sciabola. Anche qui prevalenza di atleti  del Gruppo sportivo della Polizia di Stato, 3 su 4 : Marco Cima, Edoardo Giordan e Gianmarco Paolucci. Insieme all’azzurro Alberto Pellegrini, hanno battuto la Polonia per 45-37.

Doppia medaglia   per Martino Seravalli.  Argento nella categoria C  fioretto maschile e  bronzo  nel torneo di spada categoria C per il portacolori delle Fiamme Oro. 

Ulteriore medaglia individuale è arrivata con  Edoardo Giordan nel torneo di sciabola maschile categoria A. Sconfitto in semifinale dall’ ungherese Osvath per 15-8 , che conquisterà l’argento europeo nella finale vinta dall’ucraino Demchuk.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20