gp teruel fp2 motogp qualifiche

E viene il giorno di Takaaki Nakagami. Il giapponese di Honda LCR è il poleman del GP di Teruel della MotoGP, al termine di un run perfetto nelle qualifiche. Veloce fin dal venerdì, “Taka” conferma il suo stato di forma con uno splendido 1’46″862. E’ la prima pole in carriera per il nipponico, la prima di un rider del Sol Levante dal 2004, con Makoto Tamada.

Il secondo tempo è di Franco Morbidelli, che almeno in prova si prende lo scettro di migliore alfiere Yamaha. Maverick Vinales non fa meglio del quarto tempo, ma chi delude davvero è Fabio Quartararo. Solitamente specialista del giro secco, “El Diablo” guida una M1 decisamente nervosa ed instabile, e neanche il pilota pare molto tranquillo. Dona involontariamente il traino ad Alex Rins, cosa che permette al catalano di Suzuki di centrare la prima fila.

Alla qualifica super di Rins fa da contraltare il disastro di Joan Mir, che conduce il mondiale piloti. Il maiorchino dimostra ancora una volta poca confidenza con le condizioni di massimo grip, e partirà nella gara di domani dal 12esimo posto. Male.

Quinto tempo per Johann Zarco, con l’unica Ducati passata in Q2. Il francese compie due ottimi run, salvo poi cadere nei secondi finali in curva 16. L’episodio porta diverse cancellazioni di tempi per via della bandiera gialla, coinvolgendo piloti come Alex Marquez, Cal Crutchlow, Miguel Oliveira e lo stesso Mir.

Pol Espargaro graffia il settimo tempo, davanti al penalizzato Crutchlow. Iker Lecuona, Oliveira, Marquez e Mir completano la top 12.

Gp teruel MotoGP, Dovizioso ce l’ha fatta ad entrare in Q2?

Purtroppo no. Andrea Dovizioso non supera la Q1 per la seconda settimana consecutiva, proseguendo la spirale negativa che da un po’ lo sta perseguitando. Anche in questa occasione, è mancato il gioco di squadra con i compagni di marca, questa volta con Jack Miller. L’australiano funge da traino al forlivese, salvo poi rallentare abortendo il giro. Si rimette davanti ma i tempi non arrivano comunque: nessuno dei due passa il turno.

Alla fine la spuntano Pol Espargaro e Zarco, con quest’ultimo capace di passare l’ostacolo nell’ultimo giro utile.

Oltre a Dovizioso, anche le altre Ducati soffrono nelle qualifiche del Motorland Aragon. Il già citato Miller scatta dalla 14esima posizione, dopo essere stato “tagliato” dalla Q2 da Zarco e dall’Aprilia di Aleix Espargaro. Dovizioso partirà dalla 17esima casella, con Pecco Bagnaia e Danilo Petrucci a seguire. “The Undaunted” sarà chiamato ad un’altra rimonta nella gara di domani.

La griglia di partenza


Attenzione agli orari! La MotoGP scatterà alle 13, un’ora prima del solito.
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20