Reggiana – Lecce valevole per la 27esima giornata del campionato di Serie B, è terminata 0-4. I giallorossi hanno letteralmente travolto i granata che con tutta la buona volontà non hanno potuto nulla. Nel post – partita mister Corini ha analizzato il match.


Reggiana – Lecce: poker dei giallorossi


Il post – partita, Corini: “La partita? Prestazione di spessore”

Al termine della partita contro la Reggiana, l’allenatore del Lecce Eugenio Corini ha espresso la propria contentezza per il risultato ottenuto: “La prestazione di oggi? La definirei di grande qualità, di spessore. Abbiamo creato tante occasioni per fare gol, segnandone quattro. Per me è stato un seguito dell’importante prestazione fatta con l’Entella in casa, lì purtroppo non abbiamo prodotto gol. Oggi abbiamo giocato su quella falsariga e siamo stati premiati, prendendoci la partita. Io penso che la nostra mentalità è d’imporre sempre il nostro gioco anche a risultato acquisito. Non si può gestire quando si gioca a calcio, ci sono tanti minuti e bisogna mettere la palla a terra, giocare e cercare di fare gol. Lo abbiamo fatto con qualità e convinzione. La vittoria di oggi è importante e meritata“.

Sui gol realizzati, Corini dice: “Ho avuto tante indicazioni positive, questa squadra segna con tanti giocatori, le nostre punte sono sollecitate e hanno finalizzato. Sono contento per Massimo, autore di una doppietta, per il gran gol di Majer e per Stepinski . Il rammarico è per Pettinari, poteva anch’egli segnare ma ha fatto una grande partita. E’ un giocatore che potrà diventare importante nel rush finale“.

Corini: “Proveremo a vincere ogni gara”

L’obiettivo del Lecce è quello di giocarsi il tutto per tutto per la Serie A: “Ribadisco ciò che penso sempre. Finché c’è speranza di fare qualcosa importante lotteremo, siamo a 4 punti dal sogno, vogliamo crederci e proveremo a vincere ogni gara. Nell’ultimo periodo ne abbiamo vinto parecchie, abbiamo sfiorato la vittoria in altre occasioni. Continueremo su quest’aspetto che è migliorato, abbiamo solidità e qualità e speriamo di recuperare altri giocatori infortunati. Ogni mio giocatore è una risorsa.

Continuo a pensare che siamo in una posizione di classifica importante che poteva essere migliore. Quest’ultima cosa è il più grande rammarico che mi spinge a motivare i miei giocatori e a credere in quello che facciamo. Tutti insieme andremo a prenderci ogni miglioramento. Lavoreremo già da domani nel pomeriggio, la settimana è corta vista la partita programmata per sabato e quindi saremo già in campo per pensare al Chievo“.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20