Un grandissimo Venezia spedisce il Perugia di Oddo ai playout. Il match è stato sbloccato dai padroni di casa nei minuti finali del primo tempo con un rigore trasformato da Aramu. Sempre Aramu mette a segno la doppietta prima di servire l’assist della terza rete, confezionata da Capello. Il Perugia cerca di tenere vive le sperenza con la rete di Sgarbi, ma è tutto vano. Gli undici di Oddo devono affrontare il playout.

Primo tempo

I padroni di casa partono col piglio giusto, creando la prima opportunità. Fiordilino preoccupa Vicario dai 25 metri. Il Perugia rispinde con Falcinelli che però non fa paura a Lezzerini. I ritmi sono subito esaltanti, in palio vi è la salvezza matematica. Al 8′ Langella si lascia sfilare il pallone consentendo a Longo di concludere. Il rasoterra dell’attaccante scuola Inter finisce fuori dopo una discreta preparazione al tiro. Col passare dei minuti il Venezia si impone sempre di pù sugli umbri, non proprio esaltanti nei primi venti minuti di gioco.

Ma al 22′ succede di tutto. Fourneau vede un tocco di mano assolutamente nullo dopo che Dragomir ha tirato addosso alla spalla di Mondolo. Gli undici veneti accerchiano il direttore di gara, che dopo una discussione con il Var decide giustamente di non concedere il tiro dal dischetto. Poco prima della fine del primo tempo, il Venezia sfiora il vantaggio con Longo, ottimo nel trovare spazio e sfoderare un sinistro impeccabile. Solo il palo salva il portiere umbro Vicario. Ma proprio i veneziani riescono ad andare in vantaggio dopo un calcio di rigore causato un braccio largo di Mazzocchi. Aramu batte Vicario con una conclusione centrale, vantaggio meritato.

Marria Aramu, attaccante del Venezia, mattatore contro il Perugia
Mattia Aramu, uno dei migliori in campo del Venezia

Secondo tempo

Il Perugia necessita di reagire immediatamente per scongiurare l’incubo playout. Dopo pochi minuti dal fischio della ripresa Iemmello crea la sua prima vera e propria palla goal: l’attaccante riceve palla da Mazzocchi ma non riesce ad indirizzarla nella porta. Nella ripartenza il Venezia trafigge di nuovo il grifone in ben due occasione. Una con Aramu, furbo nel ribadire in rete il tiro precedente parato da Vicario; e un’altra con Capello, servito dallo scatenato Aramu.

Il Perugia reagisce subito, nel momento più complicato. Sgarbi al 69′ riaccende le speranze dei ragazzi di Oddo, trasformando in rete l’assist di Langella. Il Venezia subito il goal, continua a macinare gioco, creando ancora pericoli alla retroguardia perugina. All’80’ Aramu spreca una discreta occasone costruita dall’estro di Capello e Zuculini. Gli sforzi del Perugia di riaprire il match sono vani, 3-1 il risultato finale.

Tabellino

Venezia (4-3-1-1): Lezzerini; Lakicevic (Fiordaliso, 60′), Modolo, Ceccaroni, Molinaro (Marino, 35′); Lollo (Riccardi, 66′), Fiordilino (Zuculini, 67′), Maleh (Suciu, 61′); Aramu ; Capello, Longo

Perugia (4-3-3): Vicario; Mazzocchi, Sgarbi, Angella, Falasco; Falzerano (Capone, 67′), Carraro, Dragomir (Nicolussi Caviglia, 82′); Falcinelli (Bonaiuto, 56′), Iemmello, Melchiorri

Reti: Aramu (Rig 42′), Aramu (51′), Capello (65′), Sgarbi (69′)

Ammoniti: Lakicevic (V), Mazzocchi (P), Bonaiuto (P), Capone (P)

Espulsi: Angella (P)

Arbitro: Francesco Fourneau

lwggi anche: Venezia-Perugia, probabili formazioni

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20